La nuova classificazione Yamaha non rappresenta una semplice rivisitazione dei segmenti, ma intende cambiare l’approccio del cliente al prodotto, rendendolo più semplice e diretto. Non si parte quindi dalle caratteristiche tecniche, ma dai bisogni reali di chi desidera uno scooter. Yamaha vuole offrire un’alternativa semplice e rassicurante a tutti i pendolari che oggi si spostano da casa al posto di lavoro in auto o con i mezzi di trasporto pubblico. A tutti loro, Yamaha propone un mezzo di trasporto diverso, intelligente ed attraente.

Un obiettivo che è stato raggiunto con lo sviluppo di una nuova generazione di scooter multi ruota, gli LMW, Leaning Multi Wheel (multi ruota in grado di piegare), veicoli Yaltamente tecnologici che raggiungono standard inediti di controllo e di facilità d’uso. amaha crede che il design a tre ruote e la facilità di guida di Tricity apriranno le porte del mondo degli scooter anche a chi non li ha mai guidati, offrendo loro un mezzo di trasporto valido ed alternativo, per caratteristiche tecniche e fascia di prezzo, una novità assoluta nel panorama della mobilità urbana. Il nuovo Tricity è il primo di una serie di veicoli agili, compatti, leggeri, pratici e convenienti. Il concept model presentato in anteprima mondiale all’ EICMA di Milano è infatti già molto vicino a quello che entrerà effettivamente in produzione.

TUTTA L’EICMA IN DIRETTA SU LEONARDO.IT

EICMA 2013: tutte le novità al Salone del Motociclo