Tutti sanno che Vettel con la Red Bull è il pilota più veloce in circolazione, il titolo mondiale conferma questa supremazia, ma nessuno si sarebbe aspettato tanta tenacia. Eppure Vettel ha conquistato il decimo successo stagionale.Il campione del mondo di Formula 1, Sebastian Vettel, dopo aver sprecato la pole a Yeongam in Corea, ha ribadito di essere il più veloce. Lo chiamano il Cannibale i giornali sportivi e non sbagliano.

Vettel è partito forte, si è fatto superare da Hamilton nello scatto ma dopo pochi minuti, trovato un varco, si è portato al comando e ha chiuso la gara annotando sul suo taccuino personale la decima vittoria stagionale.

Dopo essere passato intesta, forte di un motore impeccabile, di una guida perfetta e di pneumatici resistenti, ha dovuto limitarsi a controllare la gara.

Niente hanno potuto fare i vari Hamilton, Webber, Button, Alonso e Massa che hanno potuto solo apprezzare il suo modo di sfilare primo al traguardo.

Subito dopo la partenza, Webber, Alonso e Massa hanno coinvolto nella loro sfida anche Button che si è lasciato risucchiare dal vortice dei suoi colleghi. L’unico a tener testa, per modo di dire, a Vettel, è stato Hamilton.

Tant’è che sul secondo gradino del podio ci è finito proprio il criticato pilota della McLaren. Il secondo pilota della Red Bull, Webber, è stato terzo. Button, per rispettare l’alternanza Red Bull-McLaren, ha chiuso in quarta posizione, seguito da Alonso e Massa.