Il campione del mondo in carica, ha vinto con una gara da antologia il Gran Premio di Monza.

Con i suoi sorpassi e qualche scelta tecnica apparentemente azzardata, è riuscito a tagliare per primo il traguardo. L’emozione che ha dato ai fan gli è stata pienamente restituita.Vettel a Monza, ha costruito un’opera d’arte curva dopo curva. Ma come ha detto anche Alonso, è la gente, sono i tifosi che nel Gran Premio d’Italia fanno la differenza.

A rigor di logica il pilota ha emozionato i fan e i fan gli hanno ridato l’emozione con gli interessi.

Vettel è stato il più veloce nelle prove e in pista ha replicato le performance consolidando i 112 punti di vantaggio accumulati sul mondiale.

Per il pilota Red Bull l’appuntamento di Monza è sempre toccante visto che qui ha ottenuto la sua prima vittoria. Alla mente, sul podio, gli sono tornate le emozioni del primo traguardo.

Sapeva di rischiare qualcosa con la scelta tecnica di adottare il rapporto a cambio corto e aumentare il carico aerodinamico.

Sui lunghi rettilinei sarebbe stato sfavorito nel confronto con gli avversari ma in frenata e in uscita dalle curve la scelta Red Bull è stata determinante. Più trazione, uguale più velocità.

Vettel non ha mai dubitato di questi cambiamenti anche se in partenza, vedere Alonso schizzare davanti a tutti ha fatto un po’ vacillare la sua sicurezza.