È passata una settimana e la stampa ha massacrato Lewis Hamilton per il suo stile di guida che nell’ultimo Gran Premio ha compromesso addirittura la gara di Felipe Massa.

Ma a distanza di pochi giorni, un video mette nei guai il brasiliano.

Che la Formula 1 sia piena di sorprese lo dimostra la vicenda che a Singapore ha coinvolto Hamilton e Massa.

Stando anche alle rilevazioni degli organizzatori, tutta la colpa della collisione ricadrebbe sul pilota McLaren.

Niente da eccepire, anzi, sembrava fornito su un piatto d’argento il massacro mediatico per un pilota che negli ultimi tempi, con l’aggressività al volante, si è saputo attirare l’odio del Circus e di diversi giornalisti.

Eppure un video di tre minuti diffuso pochi giorni fa dal sito Formula1.com, mette con le spalle al muro il pilota brasiliano della Ferrari.

Stando alle parole che si possono udire nel video, ci sarebbe un ingegnere del Cavallino, tale Rob Smedley, ad aver detto in cuffia a Massa di “distruggere Hamilton”.

Un invito che a gara iniziata, appare come un’ammissione di colpa.

Hamilton, infatti, si sarà anche attirato l’antipatia degli avversari, ma niente giustifica la volontà di distruggere la gara del pilota inglese.

Il comportamento di Massa sarebbe antisportivo. Ciononostante s’indagherà meglio sulla collisione di Singapore.