La casa giapponese Toyota Motor e l’americana Ford Motor si sono messe d’accordo per studiare un sistema di alimentazione ibrido gas-elettrico da applicare ai Suv e ai furgoni prodotti dalle due aziende. Ma hanno siglato anche un accordo sull’hi-tech.

Quel che hanno fatto Toyota e Ford è stato mettersi d’accordo per trovare una dotazione tecnologica compatibile con le auto messe in circolazione dai due marchi che garantisse la connettività degli automobilisti senza risparmiare sulla sicurezza.

Chi guida ed è appassionato di tecnologia sa che esistono numerose applicazioni per smartphone in grado di offrire tanti servizi agli automobilisti, per esempio la ricerca del punto di ristoro più vicino o del distributore di carburante più conveniente.

Ford e Toyota, vorrebbero però che gli automobilisti non perdessero tempo e concentrazione con i dispositivi mobili ma avessero a disposizione tutte queste informazioni e la connessione ad internet, direttamente dall’auto.

L’obiettivo è di fondere due tecnologie già usate dalla Ford e dalla Toyota.

La casa automobilistica statunitense, per esempio, nelle sue auto si serve del sistema MyFord Touch che tramite il volante consente al pilota di controllare molte funzioni della vettura.

Sul versante Toyota, invece, la tecnologia varata è la Toyota Entune che non è molto diversa dal sistema fordiano con bluetooth, controllo vocale di alcune applicazioni e aggiornamenti in tempo reale sulla situazione meteo in strada.