Toyota comincia la produzione del Toyota C-HR restyling che si presenta con un nuovo motore Full Hybrid Electric, un nuovo sistema multimediale e un design rinnovato. Un restyling che però si mantiene conforme a quelle caratteristiche che ne hanno fin qui decretato il successo. Accanto al 1.8L da 122 cavalli debutta il nuovo sistema Hybrid Dynamic Force 2.0L da 184 cavalli, per offrire ai clienti una seconda scelta Full Hybrid Electric, con emissioni di CO2 a partire da 86 g/km per il powertrain 1.8L e 92 g/km per il sistema Hybrid Dynamic Force 2.0 (dati NEDC correlato nel ciclo combinato).

Abbiamo detto del nuovo sistema multimediale con Apple Carplay e Android Auto, che aggiunge un pizzico di modernità in più e aumenta il confort generale. Per quanto riguarda il suo stile, si può dire che tutto è stata mantenuto come prima, compresa la sua forma simil coupè molto audace. Si tratta comunque di un restyling, quindi l’anteriore e il posteriore sono stati oggetto di una rinfrescata, mentre l’adozione di una modanatura inferiore in tinta carrozzeria rafforza il dinamismo della vista anteriore e le conferisce maggiore imponenza e presenza su strada.

I gruppi ottici anteriori e posteriori sono a LED, con luci di marcia diurna (DRL) e indicatori di direzione integrati. Al posteriore, i fari sono collegati tra loro da un nuovo spoiler Glossy Black. Gli aggiornamenti dinamici includono migliorie apportate al sistema EPS modificato per una migliore sterzata. La versione 2.0L beneficia inoltre di un nuovo design delle sospensioni che migliora il comfort di marcia mantenendo le eccellenti capacità di guida della Toyota C-HR. Sulla vettura sono stati inoltre effettuati interventi mirati per ridurre ulteriormente i livelli di rumore e vibrazioni.