Il Metropolis è una moto firmata dalla Peugeot che negli anni Ottanta ha caratterizzato le strade d’Italia e non solo. Gli appassionati dicono che fosse parecchio diffusa soprattutto nella Capitale. Adesso, lanciata la pietra, vogliamo nascondere la mano. Una metafora utile solo per cambiare leggermente discorso, visto che il Metropolis è tornato.

Non si tratta di quello scooter 50 cc che ha fatto sognare i ragazzi di un tempo, ma di un progetto nuovo, una proposta che l’azienda francese fa alludendo ai fasti del passato. Si chiama Metropolis Project ed è stato presentato nella cornice dell’Eicma di Milano.

Un’anteprima mondiale nel Salone milanese per far capire a tutto il mondo che la Peugeot intende entrare nel mercato delle tre ruote con uno scooter stabile e dal design molto accattivante.

Il nuovo Metropolis Project è molto originale nell’aspetto, sembra quasi una macchina ed è equipaggiato per affrontare anche lunghi viaggi. Si pensi che ha un sistema key less, e il vano del sottosella è illuminato.

Il parabrezza si può regolare e anche il freno di stazionamento è elettrico. Nel motore pulsa un cuore di 400 cc e 35 cavalli in grado di sviluppare una velocità prossima ai 150 chilometri orari. Sicuramente rispetto ai suoi concorrenti, può vantare una maggiore tenuta di strada.

Peccato che il management Peugeot non sia ancora in grado di dire quando questo “progetto” diventerà realtà.