La Suzuki Katana arriva finalmente sul mercato italiano, una moto che è stata la protagonista assoluta degli ultimi Saloni dedicati alle due ruote, a cominciare da Intermot dove si è fatta conoscere per la prima volta, e passando per EICMA dove è stata accolta con grandissimo entusiasmo davanti al pubblico meneghino. La Katana è stata anche una delle attrazioni dell’ultimo Festival di Sanremo, infatti all’Ariston è stato esposto un esemplare all’interno di una teca, che fu immortalato al pari dei tanti vip che hanno preso parte alla rassegna della musica leggera italiana.

L’attesa erede della moto che ha strabiliato gli anni ’80, arriverà nelle concessionarie italiana a partire da aprile, ma è già possibile ordinarla a partire da adesso. Il prezzo di lancio corrisponde a 13.690 euro franco concessionario, ma per chi siglerà un contratto d’acquisto entro il 30 aprile si porterà a casa qualcosa di speciale. Infatti, fino alla fine del suddetto mese la Katana verrà consegnata nello speciale allestimento Launch Edition, che monta il silenziatore Akrapovic compreso nel prezzo. Un accessorio che rende la moto ancora più aggressiva e grintosa, ma soprattutto è un qualcosa che perfeziona la linea facendola più sportiva e capace di regalare un sound al motore simile ad una sinfonia rock. Il prezzo di questo scarico è normalmente proposto a catalogo a oltre 700 Euro, cifra che si traduce dunque in un vantaggio cliente molto interessante.

Le potenzialità per ripetere il successo ottenuto con la moto originale del 1981 ci sono tutti, perché lo stile retrò richiama la progenitrice, ma soprattutto perché la sua meccanica è derivata direttamente da un’altra creatura di Hamamatsu dal grande appeal, ovvero la GSX-R1000 K5. Il telaio è rigido e molto compatto, mentre come motore vi è a disposizione un quattro cilindri da oltre 170 cavalli. Tutti ingredienti che fanno della Suzuki Katana un prossimo sicuro successo commerciale a livello mondiale.