Al via l’edizione numero 68 del Salone di Francoforte, la città tedesca diventa così capitale dell’auto almeno fino al 22 settembre, data con la quale si chiuderanno le porte di questa importantissima kermesse dedicata al mondo delle quattro ruote. Come sempre le novità presentate sono molte, anche se meno rispetto alle edizioni passate, ma i contenuti tuttavia sono importanti. Naturalmente a fare gli onori di casa sono soprattutto i costruttori tedeschi, che hanno portato prima di tutto una serie di modelli elettrificati dal sicuro fascino e dall’importanza più che rilevante. Quindi a dominare la scena sono stati i Marchi teutonici come: Bmw Group, Daimler AG e VAG-Volkswagen Audi. Le tedesche hanno portato ben 22 proposte tra modelli inediti e restyling, una cifra decisamente importante. A queste vanno aggiunte le vetture dei Brand che ruotano intorno a questi costruttori tedeschi, come: Amg, Bugatti, Lamborghini e Maybach; e ancora: MINI, Porsche, Seat, Skoda e Smart. I quattro padiglioni sui quali va in scena Francoforte 2019 offrono ai visitatori una sessantina di novità.

Tra i modelli più rilevanti ci sono sicuramente la Audi RS7 Sportback, la nuova generazione di Bmw X1 a trazione anteriore e motore trasversale, il debutto del crossover Ford Puma, la piccola elettrica Honda e, la nuova generazione di , l’anteprima ufficiale di Lamborghini Siàn, prima supercar ibrida del Toro. Particolare curiosità intorno alla Land Rover Defender di nuova generazione, la Jaguar XE con il suo facelift, il debutto di McLaren GT, le ultime proposte EQ di Mercedes-Benz che aumenta la sua gamma 100% elettrica, l’anteprima ufficiale al grande pubblico di MINI Cooper S E, la prima elettrica della sua storica e la nuova generazione di Opel Corsa con relativa declinazione elettrica. La novità Porsche Taycan è una delle più interessanti come prima proposta di coupé sportiva elettrica per Zuffenhausen, A completare il tutto ci sono Cupra Tavascàn e Seat Tarraco FR PHEV, l’anteprima di Skoda Kamiq e, in “prima” mondiale assoluta, Volkswagen ID.3 capofila della nuova lineup elettrica di Wolfsburg.

Tanto però le assenze FCA, PSA Groupe (ad eccezione, appunto, di Opel), Volvo, Nissan, Mitsubishi, Mazda, Subaru, Suzuki e Toyota. Mancano all’appello anche General Motors (Cadillac e Chevrolet), Bentley, Rolls-Royce e Lotus.