Dopo l’appuntamento giapponese a Motegi, il motomondiale si sposta in Australia.

A Melbourne tutti i piloti sono chiamati a dare il meglio visto che mancano pochissime gare al termine del campionato e qualcosa si può ancora fare per movimentare la classifica.Una persona che per carattere non mollerà mai la presa sui migliori è Valentino Rossi.

Finora alla sua squadra non sono arrivate coppe tali da far gioire management e team tecnici.

Ma la fiducia nel pilota non è in discussione.

Gli ultimi esami medici, poi, dicono che Rossi è in via di guarigione. La caduta rimediata ha avuto qualche leggera ripercussione sullo stato fisico del pilota italiano.

Adesso però l’emergenza sembra rientrata. Sono rimasti solo degli acciacchi.

Nonostante questi piccoli fastidi, però, Valentino Rossi è in grado di correre e a Melbourne ci sarà.

Non è certo alla ricerca di un piazzamento nella classifica iridata, ma spera di portare a casa un successo importante per la sua carriera e per la Ducati stessa.

Per la cronaca: Rossi ha sbattuto la mano sinistra. L’arto gli si è gonfiato e gli faceva male.

A quel punto il medico della squadra ha ordinato una seconda radiografia più attenta.

Al momento non sembrano esserci fratture, ma soltanto i postumi di una brutta esperienza.