Per ricordare Simoncelli si possono usare molte tecniche, una di queste è seguire tutti i tweet che da ieri appaiono online. Oppure monitorare le bacheche di Facebook. Oppure…I colleghi di Simoncelli lo ricordano come un amico, una persona solare, molto duro in pista ma anche dolce nella vita privata (sono le parole di Valentino Rossi). Anche uno come Lorenzo con cui non scorreva buon sangue, sembra essere toccato nel profondo dall’accaduto.

Noi però abbiamo pensato di ricordarlo riproponendo tutti gli articoli che abbiamo dedicato al campione di Cattolica.

Il primo articolo riguarda la performance di Sic a Motegi. Qui Simoncelli è caduto nello stesso tranello di Dovizioso e Crutchlow partendo prima dei semafori verdi.

A Motegi, tra l’altro, Simoncelli è partito in seconda fila come altri fuoriserie: Pedrosa e Spies ed ha sperato fino all’ultimo secondo di salire anche sul podio.

Ha avuto un duro confronto con Dovizioso animando la gara, ma alla fine ha tagliato il traguardo in quarta posizione. Sempre a Motegi, poi, Sic ha ottenuto il rinnovo del contratto con la Honda Gresini, un impegno a fare sempre meglio.

E poi è arrivato il MotoGp australiano dove Simoncelli che aveva iniziato la stagione in sordina collezionando anche diverse cadute, dà il meglio di sé e riesce a salire sul secondo gradino del podio.

Uno sforzo in più e avrebbe conquistato la coppa, obiettivo che si era dato per il circuito di Sepang. Peccato che il secondo giro di gara gli sia stato fatale.

Leggi il nostro speciale su Marco Simoncelli:

Addio Super Sic

La dinamica dell’incidente di Sic

Il racconto dei soccorsi

Chi era Super Sic

Il ricordo degli altri piloti


Il nostro ricordo di Simoncelli