Una moto che romba ma ha un cuore pulsante elettrico, nell’immaginario collettivo non può certo essere assimilata ai record di velocità ma qualcosa sta cambiando.È notizia dell’ultima ora quella del record di velocità raggiunto da una moto da corsa elettrica. Nel giro di pochi anni quindi questo tipo di strumenti di viaggio e trasporto potrebbero segnare una svolta. I test continuano e sono soddisfacenti.

La Chip Yates, di recente, attraverso la consulenza di un pilota californiano, ha battuto il record di velocità di una moto elettrica. Ha raggiunto una soglia di tutto rispetto e in sé incredibile: i 306 chilometri orari. La magia si è compiuta in una cornice ambientale molto interessante: il lago salato di Bonneville.

La moto elettrica che il pilota ha guidato è basata su una GSX-R con la carena Hayabusa. Un particolare non trascurabile visto che ha dovuto lottare anche con il vento durante tutta la fase di test. L’ambizione era quella di arrivare a 320 chilometri orari.

Non è andata come sperava ma si può ritenere, per il momento, più che soddisfatto. Ha avuto ovviamente degli inconvenienti tecnici che con il tempo potrebbero essere superati. In questo caso erano legati alle prese elettriche per la ricarica del motore.