Tutto sommato, Raikkonen, può dire di aver fatto un’ottima gara anche a Suzuka, visto che è riuscito a concludere in sesta posizione a fronte di un compagno di squadra molto aggressivo che ha dovuto lasciare “il terreno di gioco”, a pochi giri dalla fine della corsa. 

In generale, la Lotus, ha avuto un fine settimana molto difficile e non ha certo brillato per i risultati. Questo particolare sta facendo riflettere molto lo staff tecnico. Il problema è che dalla Lotus ci si aspettava un passo avanti che non c’è stato.

Raikkonen sperava di avvicinarsi ancora ad Alonso ma non è riuscito a concretizzare la sua gara. Per non parlare poi del compagno di squadra che non è certo di grande aiuto. Grosjean, un vero e proprio cavallo pazzo, in partenza fa l’ennesimo guaio e alla fine deve ritirarsi senza concludere il gran premio.

Ma torniamo a Raikkonen le cui ambizioni, chiaramente, sono molto più alte. Ha un problema con il doppio DRS, una tecnologia che non sembra essere adeguata alla sua monoposto, non funziona e quindi non si ottengono le migliorie sperate.

Raikkonen ha ancora qualche giorno prima di annunciare cosa farà nella prossima stagione. Intanto ai microfoni dei giornalisti, parla del contatto con Alonso:

Purtroppo non potevo spostarmi più di quanto avevo già fatto. Ho toccato la sua gomma posteriore con la mia ala, ma non potevo fare altro per evitarlo.