Schumacher in Belgio festeggia i primi vent’anni di carriera in Formula 1. Un inizio abbastanza fortuito che ha dato il la alle numerose vittorie del sette volte campione del mondo.

Il pilota tedesco ringrazia ed è determinato a festeggiare nel migliore dei modi. 

Il debutto del giovane Schumacher in Formula 1 arriva proprio il 25 agosto del 1991, giorno in cui si corre il Gran Premio del Belgio sul circuito di Spa.

Il giovane Schumi sarebbe dovuto approdare alla Formula 1 un anno dopo ma gli incidenti di percorso della Jordan e la fiducia di Sauber, hanno accelerato i tempi.

All’epoca nelle file del team Jordan correva Bertrand Gachot. Il pilota in questione, un po’ troppo rissoso, è stato arrestato per l’aggressione ad un tassista proprio qualche giorno prima del Gp di Spa. I

l sostituto ufficiale, sostenuto da diversi team e dallo stesso Eddie Jordan, era Stefan Johansson.

Schumacher però riuscì a conquistarsi la monoposto Jordan grazie alla fiducia di Peter Sauber e alle dichiarazioni di Willi Webber.

Il patron della Sauber-Mercedes versò ben 150 mila dollari per far correre Schumi con la Jordan. Willi Webber, poi, disse ad Eddi Jordan che il sostituto designato da lui, Stefan Johansson, aveva già corso a Spa.

Forse furono i soldi versati da Sauber a convincere Jordan, fatto sta che in pochi giorni l’accordo per Schumacher si concluse dando il via ad una carriera indimenticabile.