Il Gran Premio di Monza è stato uno dei più affascinanti in termini di spettacolo e di emozioni.

Tutti i piloti hanno apprezzato il calore del pubblico e c’è chi come Vettel ha saputo commuoversi davanti alla folla urlante. Ma le polemiche non sono tardate ad arrivare.

Schumacher ha dato davvero spettacolo. Dopo una grande performance in Belgio dove festeggiava i vent’anni di carriera e c’era da aspettarsi un exploit della Mercedes, il pluricampione del mondo torna ad incantare Monza.

Suo il duello più avvincente con la McLaren di Hamilton che ha fatto irrigidire il team di Woking.

In effetti qualche zig zag è stato esagerato e Schumi è stato anche redarguito dai giudici ma non si può dire che la sua ricerca dello spettacolo non sia valsa la pena.

Le provocazioni della McLaren hanno scatenato la risposta della squadra Mercedes che al contrario è totalmente dalla parte di Schumacher e ne approfitta per complimentarsi con la prestazione ottenuta anche da Rosberg.

In fondo il tracciato di Monza era adatto alle caratteristiche della Mercedes che non aspira certo al titolo iridato.

Schumacher è stato audace ma non antisportivo, questo è quel che ci ha tenuto a confermare il team del pilota tedesco, simpatico anche a molti fan della Ferrari.