Peugeot Sport ha comunicato il suo impegno rafforzato nel Campionato Mondiale FIA Rallycross 2018, dopo aver conseguito il titolo costruttori nel 2015 ed essere stata vice-campione nel 2016. Il motivo principale è essenzialmente uno: la categoria Rallycross dà vita a un campionato spettacolare che offre una visibilità internazionale al know-how della squadra Peugeot Sport.

Saranno ben 3 le vetture schierate dal Team Peugeot Total: contraddistinte da livree differenti, saranno condotte dal nove volte Campione del Mondo Rally Sébastien Loeb, dallo svedese Timmy Hansen, entrambi al volante della Peugeot 208 WRX nuova versione da 560 cavalli, e dal giovane Kévin Hansen che correrà al volante dell’evoluzione della 208 WRX 2017 nella categoria individuale.

Una nuova sfida ufficiale dunque per la Casa del Leone nel rallycross, una sorta di mix tra il rally e le gare in pista, con delle corse che si svolgono su un tracciato molto corto che alterna parti su asfalto e parti su terra. Ogni prova si disputa nell’arco di 2 giorni, inizia con un’estrazione a sorte da cui scaturisce la griglia di partenza per la prima delle quattro manche di qualificazione. Successivamente, ogni pilota partecipa a una corsa (4 giri) in ogni manche, che vede opporsi dalle 3 alle 5 vetture contemporaneamente. Quindi, in base ai risultati ottenuti nelle 4 manche di qualificazione (attribuiti in punti), i 12 piloti migliori accedono alle semifinali (2 manche di 6 giri in cui si affrontano 6 concorrenti). Alla fine, i 3 piloti migliori di ogni semifinale accedono alla finale e lottano per altri 6 giri. I punti per il campionato sono assegnati dopo ogni manche sia nelle semifinali che nella finale. Inoltre, in queste gare c’è il “joker lap” che consiste nel percorrere un tratto supplementare di pista una volta per ogni manche semplicemente ai fini dello spettacolo.

Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport ha affermato: “la nostra squadra è nuova di fronte a una concorrenza forte ed esperta che vede un crescente impegno da parte dei costruttori. La prima sfida per noi a Barcellona, e anche la più importante, consiste innanzitutto nel preparare la squadra, formata soprattutto da persone che di recente hanno corso nei rally-raid – con esigenze molto diverse dalla disciplina del rallycross. Ci sono anche molte vetture nuove, con evoluzioni che lasciano presagire una concorrenza più accesa. Questo weekend, la nostra squadra dovrà effettuare un rodaggio e accumulare conoscenze. Così, potremo fare esperienza e migliorare step by step, con l’obiettivo di conquistare delle vittorie nella seconda parte della stagione”.