La Opel Insignia è tutta nuova e cresce di dimensioni rispetto al modello di precedente, ma è anche più raffinata nei contenuti come abbiamo scoperto al volante della 1.6 CDTi Sports Tourer da 136 CV dotata di cambio automatico.

Esterno: grande ma slanciata

L’ammiraglia di casa Opel guadagna 8 centimetri di lunghezza rispetto al modello precedente, ma nonostante sfiori i 5 metri, manca appena 1 cm, appare slanciata come una coupé. Merito di un design raffinato, in particolar modo nella fiancata dove la forma del terzo finestrino e quella del montante posteriore ben si abbinano con la cromatura che scende fino al gruppo ottico e sottolinea la parte alta della linea di cintura. Originale anche il frontale con i fari sottili che esaltano la larghezza della vettura, mentre il retro mette in evidenza i grandi gruppi ottici a sviluppo orizzontale.

Interno: tanto spazio e molta tecnologia

L’abitacolo della nuova Insignia Sports Tourer è capiente come pochi grazie ad un passo incrementato di 9 cm che arriva a 283 cm; inoltre è rifinito con cura, tanto che l’ambiente è molto simile a quello delle concorrenti premium. I tasti fisici sono ridotti al minimo come vogliono le ultime tendenze, ma rimangono quelli della climatizzazione, utili per non distrarsi durante la guida. Mentre la strumentazione è particolarmente ricca e consente di visualizzare anche i limiti di velocità. L’esemplare del nostro test è stato arricchito dell’head-up display e sfoggiava una selleria in pelle beige traforata. Al centro della plancia non manca un display da 8 pollici dal quale gestire il sistema d’infotainment capace di dialogare con gli smartphone e dotato di navigatore. Inoltre, con il sistema OnStar l’auto è connessa 24 ore su 24 ad una centrale operativa situata a Luton, in Inghilterra, per ricevere supporto in ogni momento. Ampio come pochi il bagagliaio che ha una capacità di 560 litri, 20 litri in più rispetto al modello precedente, e può arrivare fino 1.665 litri.

Al volante: ha un’agilità che non ti aspetti

Quello che sorprende alla guida della Insignia Sports Tourer è l’agilità, la capacità di rispondere agli input del guidatore con rapidità e la precisione dello sterzo. Questo nonostante una mole importante che causa qualche difficoltà nei parcheggi e in città, dove bisogna considerare gli ingombri. Sfruttabile e comunque adatto alla vettura il 1.6 CDTi da 136 CV, soprattutto abbinato al valido cambio automatico a 6 rapporti, il quale consente di sfruttare al meglio i 320 Nm di coppia. Ne consegue una risposta sempre pronta dell’acceleratore ed una ripresa che non appare mai lenta, tutto questo inoltre, si combina con consumi interessanti, nell’ordine dei 16-17 km/l nel ciclo misto.

Prezzo: da 35.550 euro

Il listino della Insignia in variante wagon del nostro test parte da 35.550 euro, e annovera una dotazione di serie importante, ma alcuni accessori sono a pagamento come il cruise control adattivo, l’Head-up display e i fari Full-LED. L’esemplare del test, praticamente full-optional, presentava oltre a questi dispositivi anche i citati interni in pelle e il Park&Go Pack per una cifra totale di 41.500 euro.