Testare una macchina, le sue performance, la sicurezza dell’abitacolo e quella che riesce a garantire a guidatore e passeggeri, sono tutte operazioni fondamentali per dare un giudizio su una vettura.La Opel Zafira ha superato gli esami.

C’è da premettere che il test di guidabilità della nuova Opel Zafira è stato fatto sulle strade tedesche dove i tratti autostradali sono anche lunghi ma non prevedono dei limiti di velocità. Su queste strada il dinamismo espresso dalla vettura, è stato estremo.

Del tutto in silenzio la nuova Opel Zafira riesce a raggiungere i 200 chilometri orari e ad una velocità più contenuta e costante, 170 chilometri orari, disegna le traiettorie senza problemi anche su tratti tortuosi.

L’attributo della nuova vettura Opel è Tourer e si presenta come una versione evoluta del precedente modello.

I proiettori anteriori sono a boomerang e si ispirano a quelli proposti nella Ampera. Sono molto più flessibili che nella vecchia Zafira invece, gli interni, del tutto rinnovati. Basti pensare che i sedili della seconda fila scorrono anche di 280 millimetri.

Il confort non si accompagna a dimensioni esagerate visto che il carico tecnologico della vettura è contenuto in appena 4,66 metri di lunghezza. Il che vuol dire che è una vettura importante anche in città e nel traffico.

I motori sono a benzina o a diesel ma tra pochi mesi dovrebbe essere lanciata sul mercato anche la versione a metano.