Lanciata nell’autunno 2013 e con oltre 46.000 ordini cumulati (a gennaio 2014), la nuova Berlina 308 si arricchirà di una seconda variante a partire dal prossimo aprile. La nuova Peugeot 308 SW propone un’alternativa forte e differenziante che risponde ai valori fondamentali della categoria in termini di volume, abitabilità, modularità e praticità. Svelata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra, l’ultimo modello della casa del Leone punta a conquistare spazio nella categoria delle Station Wagon, che rappresenta il 10% del segmento C europeo.

I designer e gli ingegneri francesi hanno concepito una progettazione efficiente basata su una radicale procedura di alleggerimento, design dinamico e un posto di guida innovativo. Grazie alla nuova piattaforma EMP2, hanno saputo conciliare dimensioni generose (lunghezza 4,58 m), un’abitabilità e un volume di carico (da 610 a 1 660 dm3 VDA) tra i migliori del mercato, con una riduzione della massa di 140 kg rispetto alla vettura precedente. Illuminati dal tetto Cielo di 1,69 m2, gli interni puri e tecnologici della nuova Peugeot 308 SW si contraddistinguono per il Peugeot i-Cockpit: composto da un volante ridotto, vanta un quadro strumenti in posizione alta per una leggibilità ideale delle informazioni e un grande touch screen da 9,7’’.

Le due motorizzazioni benzina turbocompresse 1.2l e 1.6l da 130 e 155 CV e le quattro motorizzazioni diesel (1.6 e 2.0 HDi da 92 a 150 CV), molte delle quali già conformi alle norme Euro 6, sono associate a un’aerodinamica ottimizzata e a una massa ridotta. I consumi sono contenuti e conferiscono alla nuova Peugeot 308 SW emissioni particolarmente controllate: l’inedito 3 cilindri benzina turbo PureTech 1.2 e-THP da 130 CV limita la quantità di CO2 a 109 g/km, mentre la nuova versione 1.6l BlueHDi 120 CV abbinata a un cambio meccanico a sei marce consuma, nel ciclo misto, solo 3,2 l/100km, ossia 85g/km di CO2, record del segmento.

Proposta una nuova drving experience grazie ai nuovi insiemi ruote-sospensioni di massa ridotta e un ESP di ultima generazione che sfrutta un impianto frenante di generose dimensioni. Al baricentro basso e al servosterzo elettrico annunciano agilità, comfort e tenuta di strada di alto livello. Numerosi gli aiuti alla guida tecnologici, come il controllo dell’angolo morto di retrovisione, il regolatore di velocità attivo, l’allarme di rischio di collisione e la frenata automatica di emergenza aumentano la serenità. La connettività risulta sempre più estesa con il sistema Park Assist o il Driver Sport Pack al servizio dell’emozione e del comfort della vita a bordo così come i proiettori Full Led (di serie nei livelli di allestimento superiori) e ancora inediti nel segmento.

LEGGI ANCHE

Salone di Ginevra: tutte le info utili

Tutte le anteprime della più attesa fiera dei motori

Il LIVE dal Salone di Leonardo.it

E’ di Peugeot l’auto dell’anno 2014