La Bugatti Veyron sta ormai per andare in pensione e si inizia già a porsi domande sulla sua eventuale erede. Ci sarà? Non ci sarà? La risposta è affermativa: si, ci sarà, e la stanno già progettando, almeno stando a quanto riportato riportato da Auto Express le cui conferme sono arrivate direttamente dall’ingegnere capo di Bugatti Jens Schulenburg. E chissà come sarà. Se la Veyron attuale è “semplicemente” l’auto più veloce del mondo, la sua erede dovrà essere ancora più performante. Ma, come si può migliorare un W16 quadriturbo da più di 1000 cavalli? Semplice, con l’ibrido, proprio come sta facendo Ferrari con l’erede della Enzo.

Ebbene si, pare infatti che la futura supercar Bugatti monterà un sistema propulsivo benzina/elettrico così da implementare ancora di più le prestazioni, abbattendo però consumi ed emissioni. Inoltre l’aggiunta di batterie non aumenterebbe il peso (1.800 kg) grazie all’utilizzo di materiali sempre più leggeri. “La grande sfida per la prossima auto sarà la riduzione del peso. Stiamo studiando alcune tecnolgie così come la possibilità di produrre cerchi in fibra di carbonio. Anche l’ibrido è una soluzione che stiamo studiando” ha detto Schulenburg.

Quando la si vedrà? C’è chi dice 2014, ma magari un primo assaggio lo si potrebbe avere già nel 2013, più precisamente il 3 maggio, ma non a un Salone dell’auto, bensì in una pellicola: Iron Man 3. Tony Stark (ovvero l’attore Robert Downey Jr.) potrebbe infatti essere il primo a mettere le mani sulla nuova supercar Bugatti in occasione dell’uscita del nuovo film che lo vedrà protagonista.