Ad ottobre, non solo le vendite di auto ma anche quelle di moto fanno registrare un calo, nonostante sia palpabile il recupero di alcuni settori.I segnali sono definiti preoccupanti dagli analisti perché ci sono cali anche a due cifre. Ma entriamo nel dettaglio del mondo delle due ruote.

Le immatricolazioni dei veicoli, ad ottobre, sono arrivate a quota 13.470. Un dato buono in sé ma se paragonato ad un periodo analogo dell’anno scorso, si scopre che è in calo del 7,4 per cento.

Negli ultimi mesi però, le diminuzioni delle vendite erano state anche peggiori. Da segnalare soltanto la ripresa degli scooter che con 9.650 unità vendute, è arrivata al 3,9 per cento.

Una riduzione del 15,1% invece, molto più preoccupante, riguarda le moto. Sono state vendute soltanto 3.820 unità. Flessione anche nel mercato dei cinquantini che calano del 6,4 per cento, comunque meno rispetto a quanto accaduto in passato.

Nel contesto di generale depressione, fa ben sperare il Gruppo Piaggio che invece appare in perfetta controtendenza con l’andamento del mercato delle due ruote.

La Piaggio fa segnare una crescita anche nel mese di ottobre. La sua presenza nel mercato tricolore delle due ruote, è aumentata di 1,2 punti percentuali  arrivando a quota 26,2%.