Il mercato dei piloti non è l’unico ad interessare la formula 1 dove molte questioni commerciali chiamano in causa gli sponsor ma anche lo staff tecnico.In particolare, sul finire della stagione, si accertano una serie di cambi di casacca anche nelle scuderie, fatta eccezione per gli sportivi che a quest’ora dovrebbero già sapere su che monoposto saranno nella prossima stagione.

Una notizia del mercato tecnico riguarda l’Italia e la McLaren. Questa squadra, infatti, ha ufficializzato la perdita dell’Ingegner Luca Furbatto. Ha 40 anni, molta voglia di fare ed una discreta esperienza, visto che è stato assistente capo progetto della McLaren e punta di diamante della scuderia di Woking.

Ormai era con loro da dieci anni e adesso passa nella Toro Rosso. Dai primi di dicembre sarà capo progetto di questa società.

Furbatto, lo possiamo dire, è l’unico capo progettista in Formula 1 che ha un passaporto italiano. È di Torino, avevamo dimenticato di dirlo ed è stato anche pilota ma ha guidato soltanto kart e monoposto. Dal 1998 è nella Formula 1 dove ha prestato servizio alla Tyrrell, alla British American Racing e poi anche alla McLaren.

I progetti sui quali si concentrerà non sono ancora noti ma difficilmente le squadre si sbottonano così tanto in questa fase dedicata ancora ai test.