McLaren Beverly Hills ha commissionato una collezione speciale di vetture di Woking agli specialisti della divisione MSO e soprannominata “Racing Through the Ages“. Questa serie di vetture speciali ripercorre tre fasi della vicende sportive della Casa di Woking, e ognuno di essi è rappresentato da una 570S Coupé ed una 570S Spider. Le vetture totali sono quindi sei, due per periodo. Tutte queste vetture hanno un alettone posteriore specifico progettato da MSO e delle strisce racing GT4 presenti sul cofano e sul tetto. Sulle auto di McLaren c’è anche il pacchetto MSO Defined Black Pack, ruote con cerchi superleggeri forgiati a 10 raggi con finitura nero lucido e l’impianto di scarico MSO Defined Titanium SuperSports. Le strisce presenti sulla carrozzeria vengono riproposte anche all’interno, sono infatti sullo schienale dei sedili, sui quali spicca anche il logo MSO cucito in tinta di contrasto sui poggiatesta e in abbinamento all’inserto McLaren Orange posto a ore 12 sul volante. I fortunati proprietari avranno anche una targhetta identificativa sulla quale è inciso il lettering “1 of 6 – Racing Trough the Ages”.

Il primo periodo è rappresentato dalle vetture che hanno la carrozzeria di tinta Muriwai White, un tema cromatico che prende spunto dalle onde bianche e blu che s’infrangono sulla spiaggia di Muriwai in Nuova Zelanda, dove Bruce McLaren, pilota neozelandese fondò l’’azienda di Woking e gareggiò nella sua prima corsa automobilistica quando aveva appena 15 anni. Muriwai è anche il nome che il pilota diede alla sua casa che costruì a Woking, caratterizzata da mura bianche e persiane blu.

Il secondo periodo è contraddistinto dalla Papaya Spark che colora le due vetture di McLaren in un accesso colore arancio-papaya, che rende omaggio alla tinta che Bruce McLaren scelse per le sue auto da corsa negli ’60 e ’70, vetture con le quali raggiunse il successo nelle competizioni di Can-Am, Indy500 e Formula 1.

L’ultimo periodo è quello in cui le 570S Coupè e 570S Spider sono in Sarthe Grey, per celebrare la vittoria di McLaren a Le Mans nel 1995, quando la F1 GTR conquistò primo, terzo, quarto, quinto e tredicesimo posto. Gli esterni sono rifiniti in tinta MSO Defined Sarthe Grey, che emula il colore della F1 GTR.

Ansar Ali, dirigente di MSO, ha affermato: “È emozionante per noi di MSO ogni volta che riusciamo a fondere la tradizione delle corse di McLaren con le attuali vetture stradali”.