Hamilton, all’indomani dell’incidente con Felipe Massa sul circuito di Suzuka, dice di non spiegarsi l’accaduto.

Il pilota McLaren non aveva intenzione di toccarlo e non l’aveva visto nella sua traiettoria.Non è stato intenzionale l’incidente tra Massa e Hamilton. Lo dice il pilota McLaren che dallo scontro è quello uscito meglio.

È capitato altre volte spiega Lewis ma questa volta, a parte il fatto che stesse cercando solo di restare in testa, non aveva proprio visto Massa.

Che poi la McLaren di Button abbia vinto dimostrando che la macchina c’era, è un altro discorso. Eppure Felipe Massa non digerisce la cosa. L’incidente infatti, dopo un’ottima partenza, l’ha visto scivolare in settima posizione.

L’ennesima gara rovinata per il pilota brasiliano in quota Ferrari che è già al secondo diverbio consecutivo con Hamilton.

Massa ha approfittato della conferenza stampa prima di tutto per fare i complimenti a Vettel che è diventato campione del mondo.

Poi spiega di ritenere assurda la dichiarazione di Hamilton che dice di non averlo visto. Anche perché Hamilton non si è comportato male solo con il ferrarista. Il brutto è che tutti ormai per confrontarsi con la McLaren danno per scontato lo scontro.