Il mercato piloti non sembra ancora concluso, tanto che le squadre faticano a trovare il loro assetto definitivo. Soprattutto le più piccole che sono sempre alla ricerca di talenti da far crescere o da scoprire.È il caso della Lotus che si è aggiudicata di recente la presenza in squadra di Kimi Raikkonen. Il pilota finlandese era in trattative con la scuderia di Woking ma tutto sembra essere stato rimandato. Tuttavia dopo qualche tempo nel rally, Kimi era deciso a tornare nella Formula 1.

Poche settimane fa è arrivata l’ufficializzazione del suo rientro nella F1 a bordo di una vettura della scuderia Lotus. Al suo fianco nel 2012 ci sarà Romain Grosjean, campione francese di 25 anni che ha avuto un discreto successo nei circuiti del GP2.

Adesso la Lotus, ex Lotus Renault GP, è davvero al completo. Il francese ha commentato con entusiasmo il suo nuovo team: voleva diventare nel 2012 un pilota ufficiale della serie regina facendo il grande salto dal GP2 e l’obiettivo è stato raggiunto.

Grosejean vuole cogliere l’opportunità che lo staff Lotus gli sta offrendo su un piatto d’argento e il fatto di avere in squadra Raikkonen che ha già ottenuto il riconoscimento iridato in F1 è una garanzia di crescita.