Jorge Lorenzo e Casey Stoner, è una guerra all’ultimo bullone. I due piloti guidano la classifica iridata ma non sono costanti nelle vincite, come ad esempio lo è Vettel nella Formula 1, così il campionato del mondo sulle due ruote appare ancora aperto.I tre piloti della Repsol Honda – Stoner, Dovizioso e Pedrosa – hanno tutti dei buoni motivi per salire sul podio del prossimo MotoGP che si disputerà ad Aragon in Spagna. Ma la pista di Misano Adriatico ha fatto capire che la Yamaha non ci sta a perdere il titolo.

Lorenzo deve recuperare uno svantaggio dal leader in carica Stoner di appena 35 punti.

Adesso il pilota australiano guida la classifica iridata con 259 punti e il mallorchino è a 224 punti.

Subito dopo gli altri due Honda: Dovizioso è terzo a 185 punti e Pedrosa quarto a soli 35 punti di distanza dal suo compagno di squadra.

Lorenzo ha vinto a Misano e la sua nuova moto è sembrata a tratti imprendibile.

In più come Pedrosa si aspetta di ottenere un paio di ali dal pubblico di casa, rivendicando anche la gara di Alcaniz nel 2010 dove partì secondo sulla griglia ma non arrivò nemmeno all’ultimo gradino del podio.