Schumacher si esalta sempre a Spa e dopo il gran premio belga e stavolta non si affatto smentito. Nelle prove libere valide per il gran premio d’Italia ha fatto fermare il cronometro sul miglior tempo, eppure non ha mai smesso di lamentarsi dell’usura degli pneumatici. Schumacher, nelle prove libere 1 di Monza, blocca il cronometro sul 1:25.422, peccato che le prospettive per la gara non siano rosee visto che l’usura degli pneumatici posteriori è ancora eccessiva, nonostante la sua guida abbia portato alla massima espansione la velocità della W03.

Anche Nico Rosberg, a conferma del fatto che il circuito di Monza è adatto alle caratteristiche della Mercedes, ha fatto registrare un tempo ottimo: 1:25.762, che gli vale il terzo posto assoluto in questa classifica provvisoria. Anche per lui problemi evidenti con le Pzero che hanno faticato a trovare subito la temperatura ideale.

Qualche problema anche per il campione del mondo in carica che a sei minuti dal termine delle prove ha praticamente rotto il motore della sua vettura ma i tecnici fanno sapere che non dovrà scontare nessuna penalità per la sostituzione del pezzo perché era a fine chilometraggio. 

La Ferrari ci tiene a far bene e almeno le premesse sono confortanti con il quinto posto assoluto di Felipe Massa.