Il nostro test drive è alla scoperta della piccola Lancia in versione Elle, ma anche della donna Ypsilon. Il legame tra le donne e la Ypsilon si consolida di generazione in generazione, ma anche mese dopo mese. Non a caso la storia di Ypsilon dura da 30 anni, con 2 milioni e 300 mila unità vendute. Il segreto di questo successo è nel rinnovarsi restando fedele al proprio DNA come le donne che la scelgono.

La serie speciale Elle è un’auto in cui raffigurarsi al meglio, nella quale l’eleganza è questione di dettagli cui si aggiungono raffinatezza e benessere e, non da meno, l’essenza del bello d’essere donna.

Un “ben arrivata” alla fashion city car che fa tendenza e si conferma la preferita fra i gusti delle intraprendenti e chic, con le nuove nuance ispirate alle tendenze metropolitane contemporanee, colori innovativi dal rosa cipria Glam, al Bianco Glacé, alla carrozzeria bicolore Cipria Glam-Nero Vulcano.

Il motore della nostra versione è il due cilindri  900cc a benzina. Ascoltiamo il sound del bicilindrico: “frrrrr” è un frullio che viene ammortizzato dalla radio, con i nostri mille pensieri siamo comodi nei sedili in Alcantara neri rifiniti con grafiche ELLE che regalano modernità e classe senza tempo.

La posizione di guida è quella rialzata che più apprezza il gusto femminile. Le sue misure ingannano, è una falsa magra, è spaziosa e di sostanza, lo si capisce al tatto della portiera, ben robusta e in un tal senso ci infonde gran sicurezza. Lei con la propria personalità e uno stile veramente unico e funzionale, pratica e glamour è la seconda casa in movimento.

Lancia Ypsilon Elle

Lancia Ypsilon Elle

Nella guida, con la modalità city lo sterzo è un violino: possiamo muoverci, soprattutto nelle curve più strette e nelle manovre in modo semplicissimo con minor fatica. Sulle lunghe percorrenze, meglio toglierlo: spingiamo un po’ sull’acceleratore, andamento vivace, è stabile e reagisce perfettamente anche con brusche frenate improvvise.

Parcheggiarla, grazie ai sensori di parcheggio, o all’Assist Parking è veramente semplice e poco faticoso.

Ma questa volta siamo andati oltre: la nostra prova è stata anche di “auto-stima”. Ci rifacciamo a quanto detto da Raffaele Morelli, proprio durante la sua presentazione: ”Spesso si acquista un vestito solo per tenere nell’armadio l’immagine dalla quale ripartire tutte le mattine” così, avviene  anche nell’auto. “L’accumularsi delle sensazioni è importante per la donna. Per lei la vettura è un mondo da fare proprio come un’abitazione… da tenere con cura, o ancora, un figlio… tanto che spesso la macchina si chiama con un nome proprio… diversamente dall’uomo che tende a mettere in mostra l’auto come oggetto come valore per esprimere la propria potenza”.

L’auto rappresenta per la donna l’espressione della propria personalità, come fosse un’abito che viene scelto perché bello, che fa sentire a proprio agio in qualsiasi situazione. E proprio come un abito, anche l’auto deve essere sempre al passo coi tempi, attuale e fresca. Così è la Ypsilon Elle.

Ad impreziosirla ci sono anche cerchi in lega diamantati della stessa tinta rosa e il trattamento in multicromo brunito, che caratterizza loghi, calandra, maniglie, cornici dei fendinebbia, conferisce stile e ed eleganza. I montanti esterni sono caratterizzati dal Pied De Poule.

Ricordiamo le motorizzazioni disponibili con i motori 1.2 Fire EVO II da 69 CV, 1.2 Fire EVO II GPL da 69 CV, 0.9 TwinAir da 85 CV in abbinamento al cambio manuale o robotizzato, turbodiesel 1.3 Multijet II da 95 CV e 0.9 Turbo TwinAir Metano da 80 CV. Tra le dotazioni di serie troviamo il climatizzatore automatico, gli specchietti laterali elettrici, l’ESC, la radio CD MP3, il sistema Blue&Me con comandi al volante e il rivestimento in pelle per volante e cuffia cambio.

La Ypsilon Elle ha un prezzo di lancio sotto i 13.000 euro. Per tutti i dettagli consultare il sito Lancia.