Il campione polacco in quota alla Renault è stato operato per l’ultima volta al braccio e alla mano destri.

Kubica, tenuto lontano dalla Formula 1 per diversi mesi, avrebbe chiesto i risultati di Spa appena uscito dall’anestesia a testimonianza del fatto che non si perde d’animo. Domenica, proprio mentre in Belgio si correva il Gran Premio che ha visto trionfare Vettel, un altro pilota, Robert Kubica, si sottoponeva all’ultima delle operazioni chirurgiche che dovrebbero riportarlo presto in pista.

I medici si sono spinti verso considerazioni ottimistiche.

Infatti, sebbene Kubica dovrà stare ancora per un po’ lontano dalle piste, l’operazione è del tutto riuscita, non ci sono state complicazioni e il pilota ha affrontato con uno stato d’animo esemplare l’ennesimo “inciampo” medico.

Le dichiarazioni in merito arrivano dal team Renault.

I medici si soffermano sui dettagli dell’operazione: l’articolazione del gomito è stata sistemata ed ora braccio e mano dovrebbero recuperare a pieno le funzionalità.

Sarà comunque necessaria una riabilitazione intensiva che consenta al pilota di assumere il pieno controllo delle articolazioni e usarle con forza.

Il suo manager, Daniele Morelli, spiega l’importanza dell’operazione.

Non sa bene in che tempi avverrà il recupero ma entro un mese e mezzo al massimo si potrà scoprire quando Kubica tornerà in pista. Ovviamente su una macchina Renault.