Si è chiuso qualche giorno fa lo speciale #BelliCarichi di Leonardo.it sulla Kia Soul ECO-electric. Ben 65 giorni e oltre 1500 km sull’unico B-Suv sul mercato, figlio del brand coreano. Abbiamo così avuto modo di testare l’auto nel corso della vita quotidiana tra le mattinate in coda per raggiungere la redazione e i weekend fuori porta. Il giudizio è più che positivo per tre semplici motivi.

Design accattivante e originale

Il design della Kia Soul ECO-electric è originale, decisamente futurista. Difficile pensare a un’auto che anche solo lontanamente possa assomigliare alla Soul. L’eleganza del bianco si abbina bene al tetto azzurro. Ricercati e stilosi i cerchi in lega da 16 pollici, che aiutano a migliorare l’aerodinamica, così come i paraurti anteriore e posteriore. Le luci a Led diurne aiutano a contenere i consumi. Insomma, ECO in tutti i particolari, così come le vernici a-tossiche e i materiali Bio anti-batterici degli interni.

Scattante e affidabile nel traffico

Il motore è sorprendente. In partenza al semaforo la risposta è ottima. Solo 12 secondi da 0 a 100 Km/h, mentre la velocità massima è di 145 Km/h. Tre modalità di marcia contengono i consumi e ciascuna modalità viene ottimizzata, a richiesta, con il programma Eco-mode per ottenere il massimo di efficienza e di autonomia possibile.

La batteria è in polimeri a ioni di litio con una autonomia di 139 km, ma si possono toccare i 212 km in modalità ECO in città. Non a caso, come molti di voi sapranno, in frenata e decelerazione l’auto va in modalità ricarica. Se guidate in autostrada fate attenzione alla velocità, cercate di stare attorno ai 120 km/h così da evitare che la batteria si scarichi molto velocemente. Detto questo non abbiate timore, il pannello di controllo vi informa costantemente della carica e il navigatore vi segnala il real time tutte le colonnine e la distanza da quella più vicina.

Comfort originali e di alto livello

I comfort sono utili e davvero particolari. Tenete a mente: essendo elettrica la Kia Soul ECO-electric resterà sempre fredda, per questo motivo avete la possibilità di scaldare i sedili, il volante e decidere la temperatura interna. Se siete soli in macchina potete attivare l’ECO clima “only drive”, così da evitare consumi eccessivi e inutili. Volete trovare l’auto calda? L’accensione del riscaldamento è programmabile. Una curiosità: la sera la cromoterapia degli altiparlanti rende l’atmosfera molto rilassante. Se invece volete ascoltare musica più movimentata potete usare la modalità luce ritmata. Vi consigliamo comunque di tenere sempre il volume della radio non troppo alto, così da poter sentire tutto quello che accade attorno a voi (questo sempre, su tutte le auto).

Ultimo consiglio: la Soul ECO-electric è molto silenziosa, quindi fate attenzione ai pedoni, spesso distratti. Molti di loro vi guarderanno sorpresi vedendovi in movimento senza il minimo rumore del motore.

Il prezzo: 36.000 euro. E’ una cifra importante, ma grazie alla garanzia di 7 anni non avrete alcuna spesa al cambio della batteria dopo circa 4 anni. Tenetene conto, non è da poco.

La ricarica varia da 24 ore per un impianto a 120 volt a meno di 5 ore per uno a 240 volt. Con un sistema di ricarica rapida a corrente continua da 100 kW sono sufficienti 25 minuti per ricaricare le batterie all’80%. La domanda ricorrente: ma se carico l’auto nel mio box quanto spendo? Semplice, meno di 2 euro. Pensate al costo della benzina, fate i calcoli e il gioco è fatto.

Se non vi basta quanto letto date un’occhiata su Twitter ai nostri tweet dedicati allo Speciale #BelliCarichi. Arrivederci al prossimo test.

Foto: Leonardo.it