La BMW si è impegnata molto negli ultimi anni per studiare dei sistemi tecnologici in grado di migliorare l’esperienza di guida degli automobilisti affezionati al marchio tedesco.Di innovazione in campo automobilistico e di sicurezza per i guidatori non si parla soltanto nel summit australiano dove Mike Hammer ha presentato il Vehicle-toVehicle. Durante un evento ad hoc, l’Innovation Days Connected Drive 2011, anche la BMW ha esposto i suoi ritrovati.

La casa automobilistica bavarese ha presentato il Dynamic Light Spot. Questo sistema servirà ad ampliare il sistema Night Vision. Quest’ultimo, di notte, consente di riconoscere con facilità i pedoni. L’effetto è un miglioramento della sicurezza stradale con la diminuzione degli incidenti.

Sempre nell’ambito dell’illuminazione, la BMW ha spiegato che nei prossimi modelli, oltre alla tecnologia LED, saranno adottati anche i proiettori a luce laser. Più efficaci e più chiari.

Ma non basta, l’evoluzione tecnologica delle BMW andrà anche nella direzione della connettività. In pratica sarà migliorata l’integrazione tra smartphone e auto. Nell’ultimo periodo si è puntato molto sulle applicazioni come Driving Excitement.

Infotainment Assistant, invece, è il nome del sistema intelligente che conosce i gusti del guidatore ed è in grado di suggerire musica e informazioni che chi è al volante vuole ascoltare, per esempio le news sul traffico o la play list del cuore. Garantita l’integrazione con i social network.