La Fiat ha un forte legame con alcune industrie straniere, non solo la Chrysler il cui connubio ormai è da tempo consolidato, ma anche con aziende dei paesi emergenti. In arrivo, però, un’ulteriore opportunità.Qualche tempo fa abbiamo parlato della presenza dell’industria automobilistica torinese in India: la Fiat si è accordata con alcune divisioni indiane della Suzuki per l’uso dei motori Fiat sui prototipi del Subcontinente.

Adesso in ballo ci sono sempre Suzuki e Fiat, ma c’è anche la Volkwagen. Cerchiamo di ricostruire con calma il contest automobilistico introdotto.

I giapponesi della Suzuki hanno siglato un accordo con i tedeschi della Volkwagen nel 2009. Questa intesa non si è mai tradotta in un comportamento operativo. Quindi a novembre del 2011, la Suzuki ha chiesto alla Corte Internazionale di Londra un parere sulla decisione di interrompere l’accordo.

Quest’ultimo prevedeva anche la cessione della Suzuki alla Volkwagen del 19,9 per cento delle azioni della casa giapponese. Adesso la Suzuki vorrebbe indietro anche i titoli ed è iniziata una guerra.

Cosa succederà? Con ogni probabilità Suzuki e Volkwagen non collaboreranno nei prossimi mesi e potrebbe intervenire invece la Fiat che guarda da lontano la diatriba e potrebbe essere interessata ad avviare una presenza stabile nei paesi in cui l’azienda italo-americana non è ancora presente.