Finite le quattro settimane di vacanze si torna a correre con il Campionato Mondiale di F1 con i suoi protagonisti pronti nuovamente a riscaldare i motori in vista del dodicesimo appuntamento ospitato dal Gran Premio del Belgio nel circuito di Spa, uno dei più affascinanti e impegnativi del lotto e tra i più leggendari di sempre. Gli ultimi Gran Premi disputati hanno messo in evidenza una significativa flessione da parte delle Mercedes, ma in qualifica continuano a non sbagliare un colpo laddove la querelle per la pole position sembra solo ed esclusivamente un affare tra Rosberg e Hamilton (QUI LA GRIGLIA DI PARTENZA). Nel piovoso weekend di qualifica alla fine l’ha spuntata il tedesco che si aggiudica la settima pole position stagionale, Hamilton – più impreciso del solito – arriva con qualche decimo di ritardo, ma almeno non succedono cataclismi come a Hungaroring.

Su un pianeta assai diverso da quello Mercedes e decisamente più lento la competizione resta comunque ad alti livelli. È quella messa in scena dai due campioni del mondo Sebastian Vettel e Fernando Alonso, rispettivamente terzo e quarto in griglia. Entrambi sono estremamente consapevoli che le Mercedes sono vette altissime da scalare, quasi irraggiungibili per la situazione oggettiva delle loro vetture in questo 2014, ma sanno anche che la gara, a differenza delle qualifiche, è un’enorme incognita dove tutto può accadere, specialmente in un tracciato difficile come Spa, e dopo gli ultimi exploit non proprio esaltanti da parte della scuderia tedesca di vertice, si dichiarano fiduciosi.

Weekend invece meno confortante per diversi piloti che hanno accusato non pochi problemi con pista, vettura, tracciato e clima. In primis Ricciardo, dal quale, dopo l’ultimo magico GP in Ungheria, è lecito attendersi ancora tanto spettacolo. Partirà dalla quinta posizione, un piazzamento non certo da privilegiati, ma neanche da buttar via, considerando le intemperie che hanno condizionato tutta la 2 giorni di qualifiche. Anche per Raikkonen le cose non hanno girato propriamente nel verso giusto con il finlandese che deve accontentarsi della nona posizione. Le Williams poi con il bagnato proprio non girano, anche perché accusano vistosi problemi al carico aerodinamico che le rende poco controllabili, con il risultato di un Bottas settimo in quarta fila e Massa addirittura decimo. Appuntamento per tutti gli appassionati alle 14.00 di domenica 24 agosto con il LIVE della gara.

LEGGI ANCHE

F1 Spa 2014: Alonso realista “Vincere? Dobbiamo limitare i danni”

F1 Spa 2014: nelle Ardenne la seconda casa di Schumi e Raikkonen

Marco Mattiacci Ferrari: promessa social “Adotteremo strategie aggressive”