ORDINE D’ARRIVO

IL REPORT DELLA GARA

BANDIERA A SCACCHI con la magnifica vittoria casalinga di Nico Rosberg! Ottimo secondo posto di Bottas e grande rimonta di Hamilton. Poi Vettel, Alonso e Ricciardo che insidia la quinta posizione al ferrarista quasi al fotofinish.

67/67 – Ultimo giro e duello Williams e Mercedes che infuoca circuito e spettatori, grande prova di Hamilton ma grandissima resistenza di Bottas, e finisce così.

65/67 – Ultimi due giri con un Hamilton che viaggia a ritmi forsennati e Bottas che ha fatto registrare sul rettilineo una velocità di345 km/h.

64/67 – Ora la sfida finale è tra Hamilton (pazzesca gara in rimonta per il pilota Mercedes) e Bottas, mezzo secondo tra i due e bagarre assicurata.

62/67 – Dopo un tenacissimo duello con l’agguerrito Ricciardo, Alonso riesce a fatica a passarlo. Ora lo dividono 8 secondi da Vettel che lo precede in quarta posizione.

61/67 – Classifica quando abbiamo superato il 60esimo giro: Rosberg, Bottas, Hamilton, Vettel, Ricciardo, Alonso.

60/67 – Bellissimo il duello tra Alonso e Ricciardo che non vuole sapere di mollargli la posizione.

59/67 – Si rinnova il duello tra Ferrari e Red Bull, ma questa volta Alonso deve vedersela con Ricciardo per la conqusita della quinta posizione.

57/67 – Dopo una gara piuttosto incolore, Ricciardo vuole concludere questo GP conquistando punti importanti, raggiunge Button e lo passa conquistando la quinta posizione. Il britannico viene superato anche da Alonso dopo il rientro ai box.

56/67 – Si preparano i meccanici della Ferrari con Alonso che si prepara alla sosta per arrivare tranquilli col carico di carburante fino alla fine della gara.

53/67 – I commissari decidono finalmente di spostare l’auto di Sutil, queste ricapitolando le posizioni di gara: Rosberg, Bottas, Alonso, Hamilton (dopo il pit stop), Vettel

51/67 – L’auto di Sutil dopo il testacoda è ancora pericolosamente in sosta sulla linea del traguardo. Situazione imbarazzante perché non si capisce come non riescano a spingerla via dalla pista.

48/67Hamilton è molto più veloce di Alonso e dopo il pit stop dello spagnolo lo supera agevolmente guadagnando la terza posizione. Sutil piantato sulla linea del traguardo non riesce a spostarsi, potrebbe entrare la Safety Car e cambiare a questo punto le sorti della gara.

47/67 – Niente Safety Car in seguito al problema occorso alla Toro Rosso di Kvyat e gara che procede invariata.

45/67Bottas va lungo al tornantino ma Alonso non ne approfitta e perde addirittura terreno. Intanto fiamme dalla vettura di Kvyat fermatasi a bodo pista, nulla di grave fortunatamente per il pilota che esce tranquillo dall’abitacolo.

41/67Alonso tiene la posizione su Vettel e si avvicina sensibilmente a Bottas, mentre escono i meccanici Mercedes.

39/67Alonso e Vettel scatenati si riprendono rispettivamente la terza e quarta posizione ai danni di Hulkenberg.

35/67Alonso sin rifà sotto con Vettel riaccendendo la sfida col ferrarista che trova il modo di infilarlo e prendersi la quarta posizione!

31/67 – Queste le posizioni dopo 30 giri: Rosberg, Bottas, Vettel, Alonso, Hulkenberg, Hamilton con Alonso che perde secondi su Vettel.

30/67 – Contatto tra Button e Hamilton che oggi è una furia e vuole assolutamente rimontare.

29/67 – Duello tra Alonso e Vettel rimandato con lo spagnolo che perde terreno nell’ultimo passaggio, mentre Hamilton supera Ricciardo e si prende la settima posizione.

27/67 – Rientra finalmente ai box anche Hamilton, ottavo alla ripartenza dalla pit lane mentre Raikkonen risale la china raggiungendo la nona posizione. Bella gara per Kimi a Hockenheim.

26/67 – Si rinnova dunque il duello Alonso-Vettel visto a Silverstone e in questi ultimi anni di Formula 1.

25/67 – Dopo il pit stop Raikkonen cerca di risalire superando Perez e raggiungendo l’undicesima posizione, mentre l’altro ferrarista Alonso sta guadagnando secondi importanti su Vettel.

23/67 – Allarme pioggia rientrato con situazione invariata nei primi posti: Rosberg primo a dieci secondi di distanza da Bottas, poi Hamilton, Vettel e Alonso.

20/67 – Bottas si riprende facilmente la seconda posizione ai danni di un Hamilton alle prese con il cedimento delle gomme.

18/67 – Rosberg naturalmente si riprende la testa della corsa, Hamilton però mantiene la seconda posizione (avendo una strategia diversa per i pit stop) davanti a Bottas. mentre compaiono le prime gocce di pioggia.

16/67 – All’uscita dai box, Vettel si ritrova in mezzo alle due Ferrari e riesce ad avere la meglio su entrambi. E dopo il pit stop di Rosberg è Hamilton a ritrovarsi inatteso leader della corsa.

14/67 – Pit stop per Alonso e Ricciardo.

13/67 – Mentre la gara più bella si sta svolgendo nelle posizioni retrostanti, Rosberg mette secondi importanti di distanza tra sé e Bottas. Hamilon sempre più incredibile passa in un sol colpo Raikkonen e Ricciardo.

11/67 – Superato Raikkonen da Ricciardo, Hamilton ora ingaggia un duello molto intenso con il ferrarista.

10 /67 – Bellissimo soprattutto il duello per la nona posizione tra un indomito Hamilton e Ricciardo, scivolato indietro dopo la partenza.

9/67 – Molti i duelli in questa parte di gara, non ultimo quello di Kvyat che, troppo aggressivo su Perez, lo tocca e va in testacoda.

7/67 – Rischia molto Hamilton nella sua gara tutta in salita, sopravanza ma non senza brividi Sutil mentre il contatto tra Magnussen e Massa, sotto investigazione, risulta regolare.

6/67 – Dopo il quinto giro si ha questa classifica: Rosberg, Bottas, Vettel, Alonso, Hulkenberg e Button.

5/67 – Hamilton è ora in tredicesiam posizione mentre Vergne ha superato Sutil guadagnando il decimo posto.

4/67 – Hamilton risale prepotentemente dalla 20esima posizione mentre Button si fa aggressivissimo su Hulkenberg.

3/67 – Rientra la Safety Car e riprende la gara con Rosberg al comando inseguito da Bottas e Vettel che si è inserito bene nelle prime posizioni dopo una buona partenza. Anche Alonso è partito bene ed è quarto.

Volo tremendo della Mercedes dopo aver toccato Magnussen.

1/67 – Alla partenza subito un incidente clamoroso con la Williams di Massa che si capotta! Safety Car in pista, gara interrotta e – quel che più conta – il pilota brasiliano assolutamente incolume (fa cenno con la mano).

PARTITI!

Comincia il giro di ricognizione dopodiché attesa dello spegnimento dei semafori rossi. E…

Nel warm up in mattinata Mercedes e, soprattutto, Williams continuano a confermare l’ottimo momento di forma, così come la McLaren, specialmente per quanto riguarda l’esordiente Magnussen che partirà dalla seconda fila (QUI LA GRIGLIA DI PARTENZA). Luci e ombre per un altro grande protagonista di casa, Sebastian Vettel, che invece non è riuscito a trovare il giusto feeling con la vettura, mentre permangono incertezze e perplessità sul fronte Ferrari, con le Rosse finora relegate ai margini del Campionato.

Anche per quanto riguarda il GP di Germania rimangono favorite le Mercedes, o meglio in questo caso, la Mercedes numero 6 di Nico Rosberg che in qualifica (QUI I DETTAGLI) ha conquistato la sua quinta pole stagionale mentre Hamilton, a causa dell’incidente occorso, partirà dalle retrovie (sedicesima posizione). La concorrenza è rappresentata dalle Williams, più in forma che mai, con Bottas e Massa rispettivamente secondo e terzo in griglia, pronti a dar battaglia ai primi della classe. Speranze più che certezze per quanto riguarda Red Bull e Ferrari, con Ricciardo e Vettel che non hanno certo brillato in qualifica e i piloti della rossa in continua difficoltà.

Nome Circuito: Hockenheimring
Primo GP disputato: 1970
Numero di giri: 67
Lunghezza circuito: 4.574 km
Distanza di gara: 306.458 km
Giro Record: 1:13.780 – K Raikkonen (2004)

Qualche dettaglio sul circuito di Hockenheim

L’Hockenheimring è un circuito automobilistico che si trova vicino alla cittadina di Hockenheim nel nord del Land Baden-Württemberg in Germania. Fu costruito nel 1932 su dei sentieri nei boschi. Ora offre posto per oltre 110.000 spettatori.
Nel 1970 e dal 1977 al 2006 è stato sede del Gran Premio di Germania di Formula 1, fatta eccezione per l’anno 1985 quando si svolse sul circuito di Nürburgring appena rinnovato. A partire dalla stagione 2007 l’Hockenheimring e lo stesso Nürburgring, entrambi alle prese con difficoltà finanziarie, si alternano nell’organizzazione del Gran Premio nazionale, che è ritornato quindi ad Hockenheim nel 2008, nel 2010, nel 2012 e nel 2014.

È scattato il conto alla rovescia per il decimo Gran Premio della stagione di Formula 1 in programma sul tracciato di Hockenheim. Il GP di Germania sarà visibile in esclusiva solo su Sky o in streaming ma Leonardo.it ve lo racconterà in diretta giro per giro. Appuntamento dalle 13:55!

LEGGI ANCHE

F1 Hockenheim 2014 orari tv: il programma del GP di Germania

F1 Hockenheim 2014 qualifiche: Rosberg quinta pole, incidente Hamilton

Griglia di partenza F1 Hockenheim 2014: le qualifiche del GP di Germania