Sergio Perez è il pilota più veloce nella prima giornata di test in Bahrain, gli ultimi prima dell’inizio del Mondiale. Il messicano della Force India ha chiuso con il tempo di 1’35″290 fatto segnare al mattino. Seconda piazza per il pilota più attivo in pista, il finlandese Valtteri Bottas, che ha messo a referto 128 giri, piazzandosi a quasi un secondo da Perez. Terza piazza per la Ferrari di Kimi Raikkonen che, con la nuova ala sulla rossa, migliora l’ottavo tempo della mattinata in cui peraltro è rimasto per lungo tempo ai box con i meccanici impegnati a risolvere alcuni problemi di natura idraulica.

Iceman è sceso in pista poi nella sessione pomeridiana, chiusa in anticipo per un problema in pista proprio alla sua monoposto che ha causato la bandiera rossa. Quarta piazza per la prima Mercedes di Nico Rosberg seguito dal connazionale Sutil con la Sauber e dal rookie Magnussen con la McLaren. Continuano i guai per la Red Bull che a questo punto rischia davvero di veder compromesso la sua stagione Daniel Ricciardo ha avuto ancora problemi di surriscaldamento già emersi a Jerez (CLICCA QUI PER RIVIVERLI). L’australiano ha percorso 39 giri e il settimo tempo assoluto a oltre 2 secondi e mezzo dalla vetta lascia parecchio preoccupati i vertici della squadra campione del mondo. Dietro di lui, tra gli altri anche Toro Rosso e Lotus, con il venezuelano Pastor Maldonado fermato ai box dopo 31 giri e con il decimo tempo di giornata.

I tempi del day-1 a Sakhir: 

1. Sergio Perez, Force India, 1m 35.290s, 105 laps
2. Valtteri Bottas, Williams, 1m 36.184s, 128 laps
3. Kimi Raikkonen, Ferrari, 1m 36.432s, 54 laps
4. Nico Rosberg, Mercedes, 1m 36.624s, 89 laps
5. Adrian Sutil, Sauber, 1m 37.700s, 89 laps
6. Kevin Magnussen, McLaren, 1m 37.825s, 109 laps
7. Daniel Ricciardo, Red Bull, 1m 37.908s, 39 laps
8. Max Chilton, Marussia, 1m 38.610s, 44 laps
9. Daniil Kvyat, Toro Rosso, 1m 39.242s, 56 laps
10. Pastor Maldonado, Lotus, 1m 40.599s, 31 laps
11. Kamui Kobayashi, Caterham, 1m 42.285s, 19 laps

LEGGI ANCHE

F1 2014 in tv: tutti gli orari di partenza dei 19 Gran Premi

F1 stagione 2014: Ecclestone premia gli spioni “Vedremo chi avrà voglia di barare”

F1 2014 RAI: la tv di Stato prenota il gran finale, ecco i GP in diretta

Schumacher e l’indegno sciacallaggio della rete