Dopo il weekend inaugurale per la SBK a Phillip Island (CLICCA QUI PER SAPERE COM’E’ ANDATA), lo spettacolare tracciato australiano sarà teatro dei prossimi test della classe Moto2. Dunlop, fornitore unico nel Motomondiale della classe intermedia e della Moto3, sta esaminando nove specifiche del pneumatico posteriore da testare con l’obiettivo di trovare le due migliori opzioni in gara. Da quando è stato riasfaltato nel 2013, la superficie abrasiva del circuito del Victoria ha richiesto lo sviluppo ad hoc per gli pneumatici delle moto.

Durante il periodo invernale, i progettisti Dunlop hanno creato pneumatici di nuova generazione resistenti al calore realizzate secondo nuove tecniche costruttive. Sono stati impiegati nuovi materiali testati dal team interno Dunlop alla Mireval Proving Grounds in Francia, con ulteriori prove sulla durata ad alta velocità. Tutte le specifiche degli pneumatici hanno mostrato un miglioramento significativo. Il test in Australia si svolgerà nell’arco di tre giorni, a partire da lunedì 3 marzo con quattro moto e altrettanti piloti impegnati a provare le nove opzioni: si prevedono temperature intorno ai 35 gradi, una decina in più rispetto al mese di ottobre in cui è prevista la gara.

Lo sviluppo di Phillip Island fa parte del programma Dunlop per l’evoluzione del pneumatico per la classe Moto2: a metà della scorsa stagione era giá stati ideati quattro i pneumatici posteriori che verranno introdotti per la stagione 2014 mentre è prevista anche una nuova opzione Extra Hard all’anteriore che molti piloti hanno richiesto. “I team progettazione e produzione si sono concentrati sullo sviluppo di mescole che generano meno calore, o che sono più resistenti al calore nelle curve lunghe e veloci in condizioni di caldo – ha detto Nigel Nock, manager Progettazione e Sviluppo degli pneumatici Dunlop -. Il nostro obiettivo è quello di lavorare sulle 9 opzioni di test, al fine di selezionare due specifiche che potranno meglio performare poi nel mese di ottobre di quest’anno.”

Saranno effettuate due simulazioni e gli pneumatici selezionati potranno essere utilizzati anche per l’appuntamento del Sachsenring, che ha carichi molto simili nelle curve veloci. Dunlop, che fa capo alla joint-venture Goodyear Dunlop Tires Europe, ha introdotto quest’anno dei nuovi contrassegni colorati sui suoi pneumatici per consentirne facilmente l’identificazione dei tre tipi di mescola slick: la Soft avrà sfondo giallo con testo nero, la Medium con sfondo silver con testo nero e l’Hard che presenta sfondo nero con testo giallo.