Andrea Dovizioso ha lasciato la Honda per entrare nella Yamaha. Il primo commento a caldo dopo le prove rivela tutto il suo entusiasmo per la scelta di approdare nel team giapponese.La stagione di Dovizioso alla Honda è stata molto proficua e per questo ha lasciato tutti di stucco il suo passaggio alla squadra giapponese. Ha concluso il mondiale con un ottimo terzo posto e a guardare i risultati dei primi test non sembra abbia fatto proprio un affare.

Lo stile di guida della Yamaha lo considera più affine al suo modo di stare in sella ma c’è ancora da lavorare molto su quella che è da considerare una base di tutto rispetto. I test, i primi test, non sono stati esaltanti ma bisogna avere fiducia.

Anche per Dovizioso, come per Rossi, ritornare in sella dopo quel che è successo a Simoncelli, non è stato facile. Tutti ricorderanno la dedica a Sic da parte di Andrea dopo il traguardo di Valencia. Ecco perché il pilota in questione ha deciso di porre molta attenzione alle tematiche sulla sicurezza.

Un buon proposito per il 2012? Sicuramente lo è così come è auspicabile per Dovizioso trovare anche alla Yamaha una squadra affiatata con cui portare lui e il team a livelli sempre più alti.