A Monza, alla fine, per la Ferrari ci sono state delle ottime opportunità. Basta guardare alla griglia di partenza e poi alla classifica finale dove Alonso, partito decimo, è riuscito a strappare il podio al compagno di squadra

Il post gara di Monza è stato fondamentale per l’individuazione dei problemi che hanno caratterizzato la performance della Ferrari che comunque di è difesa molto bene dagli attacchi dei piloti che vogliono strappare il titolo iridato ad Alonso.

Ai microfoni dei giornalisti si è presentato Domenicali, visibilmente soddisfatto dei risultati ottenuti, sia da Alonso, sia da Massa. Peccato soltanto che sia stata una gara difficile per i piloti e soprattutto per i tecnici. Cos’è successo?

E’ stato un Gran Premio molto intenso, al di la del risultato finale, ci sono stati due episodi che hanno caratterizzato la nostra gestione di gara. All’avvicinarsi dei pit stop abbiamo avuto un black-out dei dati della telemetria e anche del back up che poteva ripristinare tutto. Per cui abbiamo lavorato di cronometro, come ai vecchi tempi e tutto è andato abbastanza bene. Il secondo problema lo abbiamo avuto all’uscita di pista di Fernando, quando era in duello con Vettel. La sua vettura ha avuto un problema alla sospensione posteriore e non sapevamo quanto potesse tenere. Fortunatamente, nonostante non avessimo dati, abbiamo cercato di gestirla in modo tale da poter finire la gara e così è stato, anche se il finale è stato al cardiopalma.