Stefano Domenicali torna in Ferrari. Quasi cinque mesi dopo l’addio, l’ex direttore della gestione sportiva della rossa potrebbe essere clamorosamente richiamato a Maranello. E’ l’ipotesi avanzata dal Corriere dello Sport secondo cui se Marco Mattiacci dovesse essere sollevato dall’incarico, potrebbe profilarsi il ritorno del Dom. Domenicali è tornato nel paddock di Formula 1 nello scorso GP d’Italia a Monza. Prima di essere ricevuto dal patron Bernie Ecclestone, si è intrattenuto nell’hospitality della Ferrari dove ha salutato amici ed ex colleghi con cui ha lavorato fino alle dimissioni.

Nonostante l’ipotesi di un suo ritorno appaia improbabile, ai box di Monza addetti ai lavori ne parlavano come una possibilità concreta. Domenicali era stato accusato dai più di non essere all’altezza e il giorno dell’addio si assunse ogni responsabilità per i mancati risultati da parte della rossa. Ma, alla luce dei risultati, peggiorati dall’arrivo del suo successore, appare chiaro che le responsabilità del Dom siano alquanto circoscritte. Diversamente ha l’amaro in bocca chi pensava che Mattiacci potesse improvvisamente da trasformarsi da uomo di mercato (quello che vende) al “salvatore della patria” in Formula 1, essendo oltretutto senza alcuna esperienza in ambito corse.

A Monza la Ferrari ha toccato il fondo e la situazione appare sempre più complicata. Mattiacci pareva essere “uomo di Marchionne” ma invece non pare esserlo affatto e potrebbe essere agli sgoccioli della sua avventura nel circus a meno di clamorosi miglioramenti nelle ultime sei gare dell’anno. “I piloti sono al centro del progetto” ha detto ieri Marchionne ma il difficile rinnovo con Alonso, tentato da diversi lidi, e i deludenti risultati di Raikkonen, non escludono una clamorosa rivoluzione già dal 2015. L’addio di Montezemolo alla Ferrari apre un nuovo corso. La gestione di Marchionne sarà inevitabilmente diversa e se dovesse essere richiamato il Dom significherebbe che le visioni di LCDM e dell’ad di FCA non sono poi così simili come i due stanno raccontando a tutto il mondo.

LEGGI ANCHE

Domenicali dimissioni: tutta la carriera in Ferrari del “Dom”

Il saluto di LCDM “Grazie a donne e uomini eccezionali”

Montezemolo lascia Ferrari: la gloriosa carriera di un presidente vincente

UFFICIALE: Montezemolo lascia la Ferrari, Marchionne il nuovo presidente

Marchionne contro Montezemolo: incontro a Maranello

Il botta e risposta con Marchionne durante il GP di Monza

Montezemolo lascia la Ferrari: lo sfogo del presidente

F1 Monza 2014: ultimo GP d’Italia per Montezemolo?

Montezemolo F1 2014: se la Ferrari arriva seconda si scatena il putiferio