Il tempo delle qualifiche di Suzuka è stato animato dalle esternazioni di Hamilton e di Stefano Domenicali.

Il team Principal del Cavallino ha manifestato l’esigenza di rinnovare le regole della Formula 1. Hamilton invece ha avuto da ridire sui suoi colleghi.La Formula 1 è da sempre sottoposta ad un numero di regole imprecisato che spesso urtano con gli interessi dei team.

È sensibile alla tematica la scuderia di Maranello dove Stefano Domenicali non manca di sottolineare quel che trova spiacevole.

Per esempio, finito il terzo round di qualificazioni a Suzuka, esprime un’opinione dura nei riguardi dell’opzione che consente ai team di non partecipare alle Q3 per non usurare gli pneumatici. L’esternazione arriva al termine di una constatazione: 4 scuderie su 10 non hanno preso il via.

L’invito per gli altri team e per lo staff di organizzatori e a riflettere sulla dinamica del giro cronometrato. Una scelta tecnicamente indiscutibile ma è tutta la dinamica delle qualificazioni che così com’è non convince poi molto.

Poi, secondo Domenicali c’è da considerare anche il pubblico della Formula 1. I fan vanno rispettati e onorati con le prove cronometrate da tutte le squadre iscritte al campionato del mondo e partecipanti ad un Gran Premio.