Vettel non era in sé dalla gioia dopo aver vinto la sua decima gara stagionale confermando il merito della conquista del titolo iridato e facendo guadagnare al suo team anche il titolo mondiale nella classifica costruttori.Sebastian Vettel non sta in sé dalla gioia, è questo il suo primo commento, una volta acciuffata la decima vittoria durante il Gran Premio di Corea.

Non poteva andare meglio per il pilota tedesco che ha consegnato nelle mani della Red Bull il titolo iridato costruttori.

A Suzuka, pur vincendo il titolo mondiale, non era riuscito ad andare oltre il terzo posto. Adesso invece, gli è sfuggita per un nonnulla la pole di sabato, ma dopo la partenza ha imposto come sempre il suo ritmo.

Ha dovuto soltanto fronteggiare Hamilton per qualche giro, ma appena Vettel ha trovato spazio, non ha avuto alcun problema a farsi sotto.

Una macchina brillante quella che ha guidato oggi, dice Vettel, ma anche una gara superba da parte sua che ha saputo gestire gli pneumatici e controllare la corsa. Acquisito il vantaggio, si è trattato soltanto di tenerlo. Gomme e motore lo hanno sostenuto nell’impresa.

A proposito di pneumatici Vettel dice che le gomme Pirelli sono durante anche più di quanto pensassero.