Nel 2013, Citroen ha proseguito la sua internazionalizzazione e avviato il rilancio con una crescita del 2,1 % delle vendite mondiali nel 2° semestre e un’accelerazione del 4,9 % nel 4° trimestre. Con vendite fuori Europa in rialzo del 14 %, la Marca ha compensato la flessione registrata in Europa, stabilizzando i volumi mondiali per l’anno (1.266.000 veicoli venduti). Questa performance è frutto di un’offensiva prodotto di grande successo, in particolare con i lanci internazionali di Citroen C-Elysée e C4 L, due berline a tre volumi al centro delle aspettative dei mercati in forte crescita.

Altro punto di forza: la linea DS. Arricchita quest’anno con DS3 Cabrio e commercializzata come marca premium in Cina, questa linea si conferma un successo nel mondo con 410.000 esemplari venduti dal lancio. Il 2013 è stato caratterizzato anche dalla commercializzazione di Nuova C4 Picasso e Nuova Grand C4 Picasso che, in appena qualche mese, hanno già superato gli obiettivi con 58.000 ordini. Alla fine del 1° semestre, la Marca è sostenuta dallo sviluppo internazionale, con un incremento delle vendite fuori Europa del 23 %. Una dinamica fondata sul lancio di Citroen C-Elysée e C4 L, due berline a tre volumi, punta di diamante dell’offensiva della Marca sui mercati a forte crescita. In Cina e in America latina Citroen cresce 2 volte più del mercato. Altro punto di forza ; la linea DS, che conferma il suo successo nel mondo con oltre 360.000 vendite dal lancio. L’offensiva prodotto della Marca è destinata ad accelerare con Nuova C4 Picasso, che segna già 8.000 ordini a solo un mese dal lancio, risultato che va ben oltre gli obiettivi (160 %).

LEGGI ANCHE

Citroen Cactus: un nuovo concept car, una nuova sfida

Volante d’Oro 2013: vince la Citroen C4 Picasso

Citroen Grand C4 Picasso: eletta “Monovolume dell’anno”