Anticipata come sempre dalla berlina, adesso arriva anche la versione station wagon della BMW Serie 3, che come sempre mantiene la sua specifica denominazione Touring. La tradizione continua e va avanti dopo 32 anni di successo, periodo nel quale sono state vendute nel mondo oltre 1,7 milioni di station di dimensioni medie della Casa bavarese. La sesta generazione mantiene tutte quelle che sono le specifiche che hanno reso questa vettura davvero speciale, dinamicità e sportività abbinate a grande spazio e versatilità. Sul mercato la vedremo presto, il 28 settembre è la data di lancio, ma in anteprima verrà svelata a Monaco di Baviera durante la BMW Group #NEXTGen il 25 luglio.

A livello di dimensioni, la Touring misura 4,7 metri di lunghezza, ovvero circa 765 mm in più rispetto al vecchio modello, mentre il passo raggiunge i 2,85 metri, ovvero un aumento di 41 mm che vanno a vantaggio dei passeggeri posteriori. Il vano bagagli offre una capacità di carico che varia da 500 litri a 1.510 litri se si abbatte il divano posteriore. L’abitacolo riprende quello della sorella Serie 3 berlina, con la strumentazione digitale con display da 12,3 pollici e per lo schermo touch da 10,25 pollici posizionato sopra la console e dedicato all’infotainment con sistema operativo 7.0. Quest’ultimo può essere controllato tramite comandi gestuali e vocali di tipo evoluto del sistema BMW Intelligent Assistant, oltre ad offrire nuove funzioni dedicate alla connettività.

Capitolo motori: la Serie 3 Touring sesta generazione viene proposta nelle varianti a benzina 320i da 184 CV330i da 258 CV e M340i da 374 CV, mentre sul fronte dei diesel troviamo la 318d da 150 CV, la 320d da 190 CV e la 330d da 265 CV. La trasmissione può essere manuale o automatica a 8 rapporti, mentre la trazione è posteriore o integrale XDrive. A metà del 2020 debutterà anche la versione ibrida plug-in denominata 330e. La Serie 3 continua a stupire ancora, dopo tanti anni di successo.