Benelli fa arrivare sul mercato una moto che colpisce, pronta ad ottenere il sostegno delle folle proprio come ha fatto la sua sorella maggiore, quella TRK 502, moto che ha fatto le fortune recenti della casa pesarese, sia nella sua versione standard che in quella più offroad, la TRK 502X. Noi parliamo invece della TRK 251, l’ultima arrivata, una specie di sorellina minore della già citata moto italo-cinese. Il suo cuore è un propulsore monocilindrico da 251 cc capace di sviluppare una potenza di 24,5 CV (18 kW) a 9000 giri/min e di 21 Nm (2,14 kgm) di coppia a 7500 giri. In questo modo la TRK 251 può essere utilizzata anche da coloro che possiedono la patente A2.

Le specifiche di ciclistica ci dicono che questa moto ha un telaio a traliccio in tubi d’acciaio, le sospensioni sono formate da una forcella upside-down con steli da 41 mm di diametro e un monoammortizzatore con escursione di 51mm. Per quanto riguarda i freni la TRK 251 possiede un disco flottante di 280 mm di diametro con pinza a 4 pistoncini all’anteriore, mentre al posteriore si vede un’unità da 240mm con pinza a singolo pistoncino. I cerchi in lega da 17” montano invece pneumatici 110/70 e 150/60. Il peso a secco è di 153 kg, l’altezza della sella da terra è di 83,5 cm.

A disposizione come tinte per la carrozzeria ci sono alcune colorazioni: rossa, bianca e nera. La Benelli TRK 251 è sbarcato finalmente nelle concessionarie del brand italo-cinese e ha un prezzo di listino di 3.490 franco concessionario.