Quando si terrà il gran premio di Austin? E perché ci sono così tanti problemi in merito a questo circuito? Ancora una volta i guai arrivano dai finanziamenti, visto che quelli statali sono stati di nuovo negati. 

Il gran premio di Austin è previsto per il prossimo 18 novembre, in Texas  e gli organizzatori hanno annunciato che per realizzare il circuito e pubblicizzare l’evento, fino a questo momento, hanno fatto davvero di tutto. Eppure il circuito, se si parla di finanziamenti statali, non è affatto idoneo.

Fino a qualche settimana fa, in effetti, lo stesso Ecclestone era stato scettico riguardo la possibilità che si disputasse la gara. Anche perché i lavori sulla pista sembravano ancora un po’ in alto mare e soprattutto era stata messa in giro la voce che non ci fossero fondi.

A sostenere questa “voce” ci ha poi pensato Greg Abbott, che è il procuratore generale della Corte Suprema texana dicendo:

Gli organizzatori del circuito non dovrebbero percepire alcuna sovvenzione statale in quanto non è stato seguito l’iter necessario per poterne usufruire.

La legge texana prevede che gli organizzatori chiedano un incontro con gli organi competenti e con loro decidano il luogo dell’evento. Gli organizzatori hanno lavorato in autonomia, si sono “dimenticati” dell’autorità texana e per questo dovranno rinunciare a circa 30 milioni di dollari.