L’abbiamo conosciuta nella sua versione standard come quel tassello che mancava nella grande famiglia dei SUV di Audi, adesso siamo pronti ad accoglierla nella sua veste più sportiva, stiamo parlando della nuovissima Audi SQ8 che arriverà in Italia nel terzo trimestre del 2019. Una vettura caratterizzata da un frontale muscolare e imponente, con la calandra single frame che può essere personalizzata nel colore, e da nuovi gruppi ottici che presentano una sezione più bassa e riempitiva. La silhouette presenta delle nervature sulle fiancate danno un tocco di modernità che si esalta poi nella coda con il grosso faro unito. Parliamo comunque di un’auto dalle dimensioni generose, 5 metri di lunghezza e 2 metri di larghezza e ben 3 metri di passo, che va a tutto vantaggio del confort. Gli interni sono molto razionali, puliti, e seguono l’impronta vista anche su A6 e A8. Nel tunnel centrale è presente un display da 8,6 pollici con cui gestire il climatizzare e tante altre opzioni.

Il fiore all’occhiello di questa vettura è il turbodiesel da 4 litri a 8 cilindri a V, sovralimentato mediante due turbocompressori a cui si aggiunge un terzo elemento di sovralimentazione: un compressore elettrico EAV-Elektrisch Angetriebener Verdichter, un sorta di sistema Mild Hybrid. In questo modo il SUV di Ingolstadt arriva a sviluppare una potenza massima di 435 CV e 900 Nm di coppia, disponibile fra 1.250 e 3.250 giri/min e registra delle performance di assoluto prestigio: l’accelerazione da 0-100 km/h si raggiunge in 4,8 secondi. 

Questa vettura dispone anche del Audi Drive Select con sette modalità di guida per il controllo dell’assetto e del servosterzo progressivo, già “settato” in modalità sportiva nella configurazione-standard, e programmato per diventare via via più diretto con l’aumentare dell’angolo di sterzata. A richiesta c’è anche il sistema Integral Steering con sterzata del retrotreno in controfase fino a 60 km/h e nella stessa direzione dell’avantreno a velocità superiori. Altrettanto a richiesta, la dotazione di Audi SQ8 TDI potrà essere arricchita con il modulo di stabilizzazione attiva antirollio, nella quale l’azione di controllo dei due segmenti di ciascuna barra stabilizzatrice viene effettuata da un piccolo motore elettrico per ognuno dei due assali, a sua volta alimentato dalla rete di bordo a 48V.