Al prossimo Salone di Ginevra debutteranno in anteprima mondiale le nuove versioni ‘Quadrifoglio Verde’ di Giulietta e MiTo, i modelli rinnovati di recente per continuare a presidiare i rispettivi segmenti s’inseriscono nella tradizione delle migliori Alfa Romeo raccogliendone l’eredità in termini di performance dinamiche, senza scendere a compromessi con l’efficienza, il rispetto ambientale e la comodità nell’uso quotidiano.

Pura espressione del DNA della casa italiana, la Giulietta ‘Quadrifoglio Verde’ porterà al debutto due peculiarità della supercar Alfa Romeo 4C: il nuovo motore 1750 Turbo Benzina completamente in alluminio da 240 CV con iniezione diretta e il cambio 6 marce a doppia frizione a secco ‘Alfa TCT’ di ultima generazione: l’accelerazione da 0 a 100 km/h è di soli 6.6 secondi e il nuovo sistema di aspirazione enfatizza il tipico sound rotondo e pieno dei propulsori Alfa Romeo. Per gli interni nuovi il volante e i sedili in pelle e Alcantara, sportivi e avvolgenti con appoggiatesta integrato. La colorazione Nuovo Grigio Magnesio opaco è esclusivo della serie speciale ‘Launch Edition’ e sarà prodotta in tiratura limitata a 500 esemplari ma saranno disponibili anche il Rosso Alfa e Rosso Competizione tristrato.

La MiTo ‘Quadrifoglio Verde’ è equipaggiata con il nuovo 1.4 Multiair Turbobenzina da 170 CV TCT e coppia 230 Nm a 2.500 giri/min con un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in soli 7,3 secondi (5,4 l/100Km di consumi nel ciclo combinato). Il nuovo look aggressivo vede uno spoiler posteriore e un nuovo trattamento brunito per calotte degli specchi, griglia frontale, maniglie delle porte, cornice dei fari e cerchi in lega da 17″ con pinze freno rosse. All’interno spicca il rivestimento in pelle nera con cuciture a contrasto per volante, freno di stazionamento e cambio mentre la nuova strumentazione con logo QV, plancia competizione con trattamento ‘carbon look’ e nuovi tappetini specifici.

I due nuovi modelli sono in sintonia con l’Alfa Romeo 4C, icona moderna del marchio che rappresenta l’essenza della sportività: ottime prestazioni ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo del piacere di guida a cui si aggiunge uno stile ricercato. Allo stesso tempo, le due nuove vetture rendono omaggio all’epica storia del ‘Quadrifoglio Verde’, il simbolo che identifica le più performanti realizzazioni firmate Alfa Romeo dal 1923 quando la ‘RL’ di Ugo Sivocci vinse la XIV edizione della Targa Florio. Da allora tutte le Alfa da competizione furono contraddistinte da questo emblema portafortuna noto in tutto il mondo, lo stesso che a partire dagli anni Sessanta caratterizzò alcune auto di normale produzione. Le nuove versioni ‘Quadrifoglio Verde’ saranno commercializzate a partire da maggio 2014.

LEGGI ANCHE

Jeep Cherokee 2014: beve meno e lavora di più

Juventus: l’ammiraglia Grand Cherokee insieme ai Campioni d’Italia

Mercedes Classe V: foto e caratteristiche del nuovo monovolume

Renault Scenic Cross X Mode: prezzo, foto e prova su strada

Peugeot 308 Station Wagon: al Salone di Ginevra il lancio in anteprima mondiale