Quel che stupisce è soprattutto il dolore dei fan che sulle proprie bacheche di Facebook hanno reso l’ultimo omaggio ad un grande campione. Un pilota e un comunicatore. È vero, l’inizio della stagione per Marco Simoncelli non è stato certo glorioso visto che è stato reso celebre dalle cadute collezionate nelle prime gare valide per il MotoGp.

Eppure l’ironia, davanti alla sua morte, non è uno strumento gradito per la celebrazione di un campione che tutti ricordano come allegro e solare.

Sotto accusa, in questo senso è il sito della nonciclopedia dove di sono ripetuti una serie di messaggi di cattivo gusto che ambivano ad essere divertenti.

Una frase come “Ennesima caduta per Marco Simoncelli. Ma ha promesso che questa è l’ultima” non fa sorridere, anzi fa davvero scatenare la polemica in rete.  Nonostante l’ira di molti fan, la frase incriminata è ancora ben visibile nella pagina dedica al campione Romagnolo.

L’abbiamo detto in apertura, era un grande comunicatore ed aveva anche un sito internet personale che a poche ore dall’incidente è stato aggiornato con un messaggio d’addio.

Chi si collega a marcosimoncelli.it, quindi, troverà la foto del campione, un testo di ringraziamento per tutti i fan che attraverso la rete hanno espresso il loro cordoglio, poi l’indicazione di un indirizzo di posta elettronica per chi volesse mandare un messaggio di condoglianze e un ricordo alla famiglia.