Sarà ancora Kia la protagonista degli YouTube Music Awards. Per celebrare ancora una volta la creatività e l’innovazione musicale, la casa coreana si conferma anche per il 2015 main sponsor dei Music Awards (YTMAs) organizzati in collaborazione con YouTube e la società di produzione VICE Media. Uno degli eventi musicali più cliccati del web, con più di 54 milioni di visualizzazioni alla sua prima edizione, torna in una veste decisamente rinnovata.

Nel prossimo mese di marzo attraverso YouTube verranno selezionati e premiati i video degli artisti giudicati più interessanti. Ci sarà una giornata speciale, dedicata espressamente ai video musicali, durante la quale gli artisti più celebri e quelli emergenti saranno protagonisti di video realizzati in una collaborazione fra registi e ideatori. Gli YouTube Music Awards sono l’iniziativa più moderna ed efficace per mettere in contatto gli artisti e i loro fan. Il concorso rappresenta la chiave per un nuovo modo di godere la musica su YouTube, compreso il nuovo protocollo Music Key Beta, per permettere un migliore utilizzo della piattaforma e dare agli artisti nuove opportunità di farsi conoscere e ricavarne i frutti.

“A seguito del grande successo della prima edizione degli YouTube Music Awards nel 2013 in Kia siamo entusiasti di ripetere l’esperienza come Presenting Sponsor dell’iniziativa - ha dichiarato Soon-Nam Lee, vice president of overseas marketing, Kia Motors Corp -. “YouTube è la piattaforma ideale per mettere in contatto gli artisti più innovativi con miliardi di fan di tutto il mondo e il rinnovo della nostra partnership è il modo migliore per continuare a condividere con la rete globale la nostra passione per la musica e tutte le forme di intrattenimento digitale“.

LEGGI ANCHE

YouTube Music Key: causa da un miliardo?

Kia Soul ECO-electric: la prova su strada

La nuova Kia Sorento 

Nuova Kia Sportage: il test drive di Leonardo.it

Vendite Kia 2014: primato in Europa grazie a Sportage e cee’d

SEMA Show 2014: i quattro concept di Kia

Kia Salone di Parigi 2014: le novità da Sorento a Optima