Yamaha Superbike Temple è il nuovo regno delle supersportive della casa giapponese a Bologna. In occasione della tappa SBK di Imola, quinto ed attesissimo appuntamento del Mondiale, è stato lo spazio espositivo dedicato ai mezzi da competizione tre diapason che hanno fatto la storia nel campionato delle derivate di serie. La nuova mostra Racing, aperta anche a tutti gli appassionati da oggi sino a domenica 2 maggio (orario 15.30-19), entra a far parte dell’eccezionale Collezione Moto Poggi – COMP, il più esclusivo museo al mondo dedicato ai modelli sportivi di Yamaha situato a Villanova di Castenaso, a poca distanza dal centro di Bologna e dal celebre tracciato Enzo e Dino Ferrari imolese.

Presenti per il tradizionale taglio del nastro Sylvain Guintoli ed Alex Lowes, piloti del Pata Yamaha Official WorldSBK Team 2016, oltre a diverse “Yamaha Legends”, piloti che in passato hanno corso in sella alle supersportive tre diapason come Marco Melandri e Luca Cadalora, in compagnia dell’attuale Team Manager del Movistar Yamaha MotoGP Team ed ex pilota Yamaha Maio Meregalli, protagonista nei primo decennio del 2000 di numerose vittorie delle YZF-R1 esposte nella collezione. Nell’occasione, i piloti del team hanno voluto lanciare un augurio di pronta guarigione e veloce ritorno in pista agli sfortunati colleghi del Pata Yamaha Official STK1000 Team Riccardo Russo e Florian Marino entrambi vittime di cadute nel corso dell’ultimo round ed attualmente in fase di recupero.

Moto Poggi COMP è una delle collezioni private di modelli d’epoca di Iwata più ricche al mondo e comprende oltre sessanta mezzi originali che hanno scritto la storia delle competizioni internazionali. La nuova ala del museo è chiamata “Yamaha Superbike Temple” ed è un’esposizione dedicata alle supersportive Yamaha che, nel corso degli ultimi 30 anni, hanno corso insieme a piloti leggendari del calibro di Fabrizio Pirovano, Haga, Cal Crutchlow e Melandri. All’interno trova un posto d’onore la YZF-R1 del 2009, vincitrice del primo titolo iridato con il debuttante texano Ben Spies.